Regione si attivi per lavoratori Trafomec, è la richiesta della consigliera Meloni

Regione si attivi per lavoratori Trafomec, è la richiesta della consigliera Meloni

Regione si attivi per lavoratori Trafomec, è la richiesta della consigliera Meloni

“Riteniamo inaccettabile che gli 80 lavoratori della Trafomec si trovino ormai da mesi senza stipendi e senza prospettive certe. Per questo motivo facciamo appello alla Regione Umbria affinché metta in campo al più presto tutte le iniziative utili a ristabilire un contatto con la proprietà cinese e parallelamente conceda la cassa integrazione in deroga, o qualsiasi altro ammortizzatore sociale, al fine di sostenere intanto i lavoratori fino all’esito di questa vertenza”. E’ quanto afferma la Capogruppo del PD, Simona Meloni, in una nota “diffusa d’intesa con il responsabile regionale del Lavoro del PD, Daniele Lombardini, e il segretario Comprensoriale dei democratici del Trasimeno, Stefano Vinti”.

“Solo grazie alla responsabilità – aggiunge la consigliera Dem – e allo spirito di abnegazione dei lavoratori della Trafomec, questa azienda, ormai abbandonata a se stessa dai suoi vertici, continua a mantenere, seppur a fatica, rapporti con alcuni clienti e a produrre nonostante la scarsità di mezzi e risorse finanziarie. Segno evidente che nonostante le criticità continua a avere un appeal sul mercato e può continuare ad avere una prospettiva credibile anche in futuro.

Temiamo però, che i livelli d’indebitamento ormai raggiunti, e il totale disinteresse dimostrato in questi ultimi anni dal management cinese – sottolinea – possano compromettere definitivamente le sorti di un’azienda simbolo della Valnestore e dell’Umbria”. “Serve dunque mettere innanzitutto in sicurezza i lavoratori – conclude Meloni – e attivare un percorso regionale e nazionale che porti in tempi brevi a sbloccare la situazione attuale sostenendo ogni iniziativa tesa a assicurare, seppur anche in forme o modalità diverse, l’attività produttiva così da non disperdere questo patrimonio di conoscenze, esperienze e professionalità che, nonostante le annose vicende che l’hanno riguardata, questa azienda continua ad avere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*