Green pass, tutto regolare nel primo lunedì nei luoghi di lavoro

Green pass: modella genovese cade nella trappola dei certificati falsi

Green pass, tutto regolare nel primo lunedì nei luoghi di lavoro

Primo lunedì mattina nei luoghi di lavoro con l’obbligo del Green Pass anche per Perugia e provincia dove, la tenuta del sistema sembra confermarsi. A quanto pare, quindi, non si registrano particolari difficoltà.


Fonte: Agenzia Nazionale Stampa Associata


Nessuna segnalazione è arrivata di prima mattina con ingressi che si sono svolti con regolarità. “Tutto tranquillo” commentano da Confindustria, relativamente alle aziende e imprese e vista anche l’autonomia nell’organizzare i controlli. Pure nei luoghi istituzionali, fanno sapere in particolare dalla Regione Umbria, un inizio di giornata e di settimana ordinato, dopo che venerdì mattina si erano verificate code agli ingressi degli uffici del Broletto e anche qualche difficoltà, per adeguarsi con i dispositivi di controllo, nella sede di Palazzo Donini.

  • Tutto regolare all’AST di Terni

Avvio di settimana regolare, anche nei principali luoghi di lavoro del Ternano. All’Ast – che con i suoi 2.300 dipendenti è l’azienda privata più grande del territorio – anche oggi, così come nei tre giorni precedenti, non sono state registrate particolari problematiche al momento degli ingressi degli operai, controllati a tappeto tramite gli scanner che, ai tornelli, leggono il Qr code del certificato. Tutti gli impianti dell’acciaieria – secondo quanto si apprende – marciano dunque regolarmente.

Quanto al settore pubblico, una campagna interna è stata svolta a tappeto anche all’Usl Umbria 2, dove non sono state registrate irregolarità o segnalazioni e le assenze dei lavoratori sono poche. Finora – secondo quanto si apprende – chi non è in possesso del Green pass e non è riuscito ad organizzarsi per sottoporsi al tampone ha provveduto a prendere un giorno di ferie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*