Ennesimo episodio di violenza al carcere di Perugia Capanne

 
Chiama o scrivi in redazione


Agenti di polizia penitenziaria aggredita da 4 detenuti a Orvieto

Ennesimo episodio di violenza al carcere di Perugia Capanne

Ennesimo episodio di violenza al carcere di Perugia Capanne. Per pretestuosi motivi, nella tarda serata di ieri, tre detenuti extracomunitari hanno preso in ostaggio un agente. Dopo averlo scaraventato a terra, con conseguente battuta del capo,  i detenuti lo hanno portato in fondo al corridoio di sezione minacciandolo con una lametta alla gola.

Nel contempo con un’altra lametta un detenuto si auto lesionava minacciando chiunque si avvicinasse.

Dopo circa 30 minuti in cui si è temuto il peggio in quanto gli stessi erano particolarmente agitati e uno in particolare risultava avvezzo a comportamenti violenti, i detenuti desistevano dall’azione criminosa e violenta, grazie alla mediazione del personale intervenuto.

Tutto questo, si sta verificando con pericolosa frequenza, sia in Umbria che negli altri Istituti Italiani a causa di un’amministrazione centrale completamente assente e sorda al grido di allarme che i poliziotti penitenziari, tramite le organizzazioni sindacali, lanciano ogni giorno.

Auguriamo al collega una pronta guarigione per la pesante circostanza subita, sia fisica che psicologica.

Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*