Un sotterraneo da paura, là sotto accade di tutto a Castel del Piano 📸 📹

Si parla anche di filmati di performance sessuali fatti girare tra ragazzini



Un sotterraneo da paura, là sotto accade di tutto a Castel del Piano 📸 📹

di Marcello Migliosi
direttore
Eravamo lì per l’incendio che si è sviluppato in fondo alla discesa di accesso al  del supermercato di Castel del Piano (di cui abbiamo dato conto nell’articolo ndr), ma abbiamo scoperto dell’altro. Da quanto apprendiamo da alcune persone del luogo, quel garage seminterrato è, la notte, ritrovo di piccoli spacciatori, di piccoli delinquenti da strada che, col calar delle tenebre, riescono lo stesso ad entrare nonostante – pare – le cancellate siano chiuse. «Passano da dietro – dice un’anziana -, fatto sta che noi abbiamo paura anche solo di avvicinarci e chissà che anche l’incendio della notte non si opera loro».

  • Entrando notiamo subito dei murales tra le auto parcheggiate

Entrando notiamo subito dei murales tra le auto parcheggiate, testimoni silenziosi di un degrado che somiglia più a quello delle periferie delle grandi metropoli. Ma non è così, questo non è lo sfondo di una città metropolitana, non è testimonianza sorda dalle rabbia dell’arte hip hop, no, niente di tutto questo. è solo barbarie. Solo testimonianze assurde di chi non ha rispetto di niente e nessuno, “altrimenti la notte non sarebbero lì“, dice una giovane signora.

  • là sotto succede di tutto, anche prostituzione minorile

Sul piano strada una donna, che ci aveva indicato la strada per arrivare all’incendio ci aveva anche detto che “là sotto succede di tutto”. Il di tutto ci è posi stato spiegato: “Ci sono ragazzine che si prostituiscono”, dice un’altra testimone. Sobbalziamo! Il fatto è grave, e chiediamo maggiori ragguagli. “Non le ho certo viste io – precisa – ma so che tra i telefonini di questi ragazzi circolano anche dei video“.

Si parla quindi di filmati, verosimilmente girati coi telefonini e poi fatti girare tra loro. Del fatto che ragazzetti – parliamo di soggetti di 15 16 anni – possano fare sesso tra loro e poi dare seguito ad una serie di condivisioni non c’è certezza, fatto sta, però, che a Castel del Piano se ne parla da tempo.

«Non controlla nessuno – aggiunge – e, seppure ci sono i cancelli chiusi, hanno trovato una escamotage per entrare, aprono la porta antipanico e si infilano dentro e poi spacciano droga si fanno e vivono tutto ciò che gli passa di trasgressivo per la testa».

  • Chiedono maggiori controlli a Castel del Piano

Chiedono maggiori controlli a Castel del Piano, il problema dicono i cittadini va avanti da tanto tempo: “Ci siamo organizzati anche in un gruppo WhattsApp e Facebook – afferma – ma, come vede non è cambiato nulla”.

  • Stando al racconto pare che controlli

Stando al racconto pare che controlli, tra polizia locale di Perugia e carabinieri (a Castel del Piano c’è una stazione ndr) ce ne siano stati. “Quando arrivano le forze dell’ordine – racconta questa giovane signora – fuggono via come topi quando arriva un gatto“.

Lo sanno tutti ciò che accade qua sotto – aggiunge una donna anziana che era sul posto dell’incendio – e abbiamo paura“.

 

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*