Uccide la madre con fucile da sub e tenta il suicidio, la donna era originaria di Gubbio

 
Chiama o scrivi in redazione


Uccide la madre con fucile da sub e tenta il suicidio, la donna era originaria di Gubbio

Uccide la madre con fucile da sub e tenta il suicidio, la donna era originaria di Gubbio

Ha aggredito la madre prima con un coltello sub e poi con una fiocina uccidendola. La tragedia si è consumata nell’appartamento al civico 148 in via di Grotte dell’Arcaccio, nel quartiere Tintoretto, a Roma, dove mamma e figlio vivevano insieme. La signora di 66 anni si chiamava Emanuela Fiorucci ed era originaria di Costacciaro, ma nata a Gubbio. Il figlio di 37 anni secondo la ricostruzione dei carabinieri ha ucciso la madre con il fucile da sub e poi ha usato la stessa arma contro se stesso. La notizia del drammatico fatto di sangue ha provocato grande commozione in tutto l’hinterland eugubino. L’uomo avrebbe appiccato le fiamme al luogo del delitto avvisato il 112 sparandosi poi nel tentativo di farla finita. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno spento l’incendio e 118 che ha soccorso il giovane, poiché per la madre non c’era più nulla da fare. Trasportato in ospedale sarebbe stato dichiarato fuori pericolo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*