Ubriaco aggredisce i carabinieri nella notte, aveva cacciavite di 24 cm

Ubriaco aggredisce i carabinieri nella notte, aveva cacciavite di 24 cm

Ubriaco aggredisce i carabinieri nella notte, aveva cacciavite di 24 cm

Un uomo, ubriaco fradicio e armato di un cacciavite da 24 centimetri, è stato arrestato dai carabinieri di Gubbio nella notte tra sabato e domenica. Il soggetto, che ha 50 anni, ha reagito ai controlli dell’alcol test sferrando un pugno sulla spalla di un carabiniere, dopo aver dato in escandescenza perché trovato positivo al test dell’etilometro: aveva un tasso di 2.21 di grammi per litro.

Il tutto è accaduto nel corso del servizio di prevenzione della microcriminalità nei luoghi della “movida” e al controllo della circolazione stradale nel fine settimana. L’ubriaco è stato intercettato mentre era alla guida della sua auto e ai carabinieri è apparso subito non lucido a causa dell’alcol. Test dell’etilometro con risultato positivo. Apriti cielo, si è scatenato l’inferno, prima insulti e improperi verso i Militari e poi un cazzotto sulla spalla di uno dei due Carabinieri.

I rappresentati dell’Arma ci hanno messo un attimo a immobilizzarlo, scoprendo che nella tasca posteriore dei pantaloni, aveva un cacciavite di 24 cm di lunghezza. La denuncia è scattata immediata per porto di oggetti atti ad offendere, per guida i stato di ebbrezza e per aggressione e violenza a pubblico ufficiale. Sabato mattia il Giudice del tribunale di Perugia ha disposto per la convalida dell’arresto e l’applicazione della misura cautelare dell’obbligo di presentassi alla polizia giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*