Tragedia a Castelluccio si schianta col parapendio muore davanti al fratello 🔴 Video

 
Chiama o scrivi in redazione



Tragedia a Castelluccio si schianta col parapendio muore davanti al fratello

G. C., del ’61 di Ascoli Piceno, è morto oggi pomeriggio in un incidente di volo accadutogli mentre stava volando con il suo parapendio. L’uomo, che si era lanciato a Castelluccio di Norcia nel primo giorno della fioritura dei Sibillini, si è schiantato a terra sotto gli occhi del fratello che non si era ancora alzato in volo. Stando a quanto riferisce il personale di soccorso, la tragedia sarebbe avvenuta poco dopo le 18, verosimilmente, per una turbolenza dell’aria alla quale non ha resistito il mezzo che era pilotato dall’ascolano.

Sul posto per i soccorsi la squadra del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU), la Misericordia, l’elisoccorso del 118 Icaro 02 con a bordo un medico anestesista rianimatore, un infermiere e un tecnico di elisoccorso del SASU, i vigili del fuoco del distaccamento di Norcia e i carabinieri. Per il poveretto non c’è stato nulla da fare è morto sul colpo, nonostante tutti i tentativi di rianimarlo da parte del  Sasu e del 118. Non si conoscono le generalità.



Dopo avere avuto l’autorizzazione allo spostamento della salma – presenti i Carabinieri di Norcia coordinati dal luogotenente Sbardellati e le Misericordie – il corpo della vittima è stato trasportato con la speciale barella portantina in dotazione del SASU, con tecniche alpinistiche, fino al mezzo dei vigili del fuoco appena giunti sul posto.

Il corpo di G.C. è stato trasportato presso l’ospedale San Giovanni Battista dove, domani, sarà effettuato l’esame necroscopico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*