Stand ADM in centro a Perugia, oggi taglio del nastro

Stand ADM in centro a Perugia, oggi taglio del nastro

Taglio del nastro questo pomeriggio dello stand dell’Agenzia Dogane e Monopoli che da sabato 16 ottobre è presente lungo Corso Vannucci a Perugia su invito dell’amministrazione comunale. L’apertura ufficiale ha visto la presenza del Direttore Territoriale Roberto Chiara, della Presidente della Regione dell’Umbria Donatella Tesei e dell’Assessore allo sport e al commercio del Comune di Perugia Clara Pastorelli.


Fonte Ceraso ufficio stampa
Agenzia Dogane e Monopoli


Presso lo stand, che resterà aperto fino a domenica 24 ottobre, i funzionari umbri illustreranno i controlli sulla sicurezza dei prodotti e la tutela del Made in Italy, ma anche altre tematiche come le opportunità in tema di export al di fuori dell’Unione Europea, le agevolazioni fiscali su prodotti energetici (gasolio agricolo, gpl), il rilascio di autorizzazioni a imposta agevolata per la produzione di forza motrice.

In mostra alcuni reperti contraffatti del mondo della moda sequestrati al termine di controlli e operazioni compiute dai funzionari doganali, nonché una slot machine e un videogame con relativa apparecchiatura elettronica in grado di accertare le macchine da gioco illegali.

Nella pre-apertura di questo ultimo weekend, che ha registrato la presenza di quasi 800 visitatori, sono state molto apprezzate le attività condotte dai tecnici del Laboratorio chimico di Livorno che, grazie all’ausilio di alcune attrezzature, hanno mostrato come si effettuano i controlli di sicurezza dei giocattoli per bambini, spesso pericolosi quando non realizzati nel rispetto delle norme vigenti.

Dal 20 ottobre subentreranno i chimici del Laboratorio di Cagliari che mostreranno come si effettua l’esame organolettico dell’olio extravergine di oliva, le analisi chimiche svolte sul grano ma anche quelle sui carburanti, spesso oggetto di contraffazione. Durante le mattine lo stand riceverà la visita di alcune scuole della provincia di Perugia, tra cui gli Istituti Superiori Capitini, Di Betto (sezione moda) e l’agrario Patrizi di Città di Castello.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*