Si recide l’arteria femorale in bagno, muore in ospedale ragazzo di 19 anni

 
Chiama o scrivi in redazione


Si recide l’arteria femorale in bagno, muore in ospedale ragazzo di 19 anni

Si recide l’arteria femorale in bagno, muore in ospedale ragazzo di 19 anni

Il 19enne di Bevagna, che era rimasto domenica ferito in un bagno dell’Isola Polvese sul Lago Trasimeno, è morto al Santa Maria della Misericordia a Perugia nella notte tra domenica e lunedì. Lo confermano fonti dell’ospedale, dove il giovane era stato trasportato in elisoccorso in condizioni molto gravi

Il ragazzo, di pomeriggio si trovava con la famiglia all’isola Polvese, insieme ad altri turisti sulla spiaggia libera dell’isola. Attorno alle 17, è andato nei bagni pubblici. Secondo quanto ricostruito ha accusato un malore in bagno ed è caduto. Nella caduta il lavello, per cause in corso di accertamento, si è rotto e ha ferito il giovane sulla coscia incidendogli l’arteria femorale facendogli perdere molto sangue.

A prestare i primi soccorsi sono stati altri turisti presenti, poi due infermiere hanno cercato di bloccare l’morragia con un laccio emostatico improvvisato.
Sul posto è arrivato l’elisoccorso dalle Marche. I medici una volta atterrati hanno subito effettuato una prima trasfusione al ferito che poi è stato trasferito in condizioni gravissime al Santa Maria della Misericordia. Dopo la stabilizzazione in ospedale, purtroppo, le sue condizioni si sono aggravate ed è morto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*