Ruba un coltello e ferisce un suo connazionale, la polizia lo sta cercando

Ruba un coltello e ferisce un suo connazionale, la polizia lo sta cercando

Ruba un coltello e ferisce un suo connazionale, la polizia lo sta cercando

Una lite tra tunisini è finita con un accoltellamento e un ferito lieve. L’aggressore sarebbe entrato nella macelleria di Ponte Felcino, frazione di Perugia, ha rubato un coltello ferendo un suo connazionale.

Il fatto di sangue, ancora tutto da chiarire, si è consumato oggi pomeriggio, poco dopo le ore 15. Non si conosce l’identità dell’aggressore.

Alcuni negozianti hanno sentito delle urla, hanno visto una macchina fuggire di corsa e a terra, davanti alla macelleria c’era un uomo ferito. Perdeva sangue dal gluteo e dalla gamba. Immediato l’arrivo dei sanitari del 118 e dei poliziotti della questura di Perugia, con squadra volante, la mobile e la scientifica. Presenti anche i Carabinieri.

Secondo quanto raccontato dall’uomo soccorso, a ferirlo sarebbe stato un connazionale che conosce solo in parte. Lo aveva incontrato a Villa Pitignano e gli aveva dato un passaggio in auto.

I due arrivati a Ponte Felcino, per motivi ancora ignoti, hanno cominciato a discutere all’interno dell’auto. Il passeggero è sceso dall’auto ha rubato il coltello, ha ferito il suo connazionale, gli ha preso le chiavi della macchina ed è scappato. La vettura, una Mercedes, è stata recuperata poco dopo dagli agenti della questura. Dell’aggressore nessuna traccia, ha abbandonato la macchina ed  fuggito via a piedi lungo il fiume Tevere. Non si tratta, dunque, di una lite tra due persone che si conoscevano come erroneamente riportato in precedenza.

Il ferito dopo essere stato medicato è tornato a casa con una prognosi di 20 giorni ha, infatti, messo firma per non essere ricoverato. Grazie alla sua denuncia gli investigatori sono sulle tracce dell’aggressore. Tutti da chiarire i motivi della lite.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*