Rissa a coltellate tra stranieri, potrebbe essere un regolamento di conti

 
Chiama o scrivi in redazione


Rissa a coltellate tra stranieri, potrebbe essere un regolamento di conti

Rissa a coltellate tra stranieri, potrebbe essere un regolamento di conti

Terrore unito alla paura. Questo hanno provato ieri le persone quando all’improvviso si trovati davanti un uomo sanguinante con un coltellaccio da cucina in mano. Residenti e automobilisti letteralmente spaventati. Sembrava una scena da film, ma non lo era, tutto è stato reale.

© Protetto da Copyright DMCA

E’ quello che è successo a ieri a Ponte San Giovanni, in via della Scuola. Quattro stranieri, due albanesi e i due marocchini, hanno dato vita a una rissa a coltellate. «Chi aveva coltelli molto grossi, chi armi in mano, chi urlava e chi minacciava: “Vuoi la guerra e la guerra sia”». Questo hanno raccontato alcuni testimoni, che si sono trovati a passare dalla quella strada. Il tutto è successo davanti a un negozio. Dopo la colluttazione tante le chiazze di sangue sul piazzaletto, dell’attività.

Alcuni dei contendenti erano alterati e a torso nudo e sembra non fosse la prima volta che i due gruppi “rivali” entrassero in contatto.

Sono arrivati carabinieri di Ponte San Giovanni, diretti dal luogotenente Mirko Fringuello con il Nucleo operativo e radiomobile, insieme alle Volanti della questura che hanno iniziato a raccogliere le deposizioni dei testimoni che hanno assistito all’accoltellamento.

I quattro tutti feriti, sono stati portati in ospedale e, dopo la medicazione, condotti in caserma ed arrestati. Uno dei quattro ha preso una coltellata alla coscia, molto profonda.

I carabinieri hanno lavorato a lungo per ricostruire i motivi della violenta lite e non si esclude che possa essere collegata al traffico di droga e quindi un regolamento di conti. Nella tarda serata di domenica i residenti avevano segnalato urla e liti tra stranieri sempre nella zona.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*