Polizia stretta su Fontivegge, Questore Bellassai non molla la presa

Numerosi controlli e interventi efficaci per garantire la sicurezza dell'area

Polizia stretta su Fontivegge, Questore Bellassai non molla la presa

Polizia stretta su Fontivegge, Questore Bellassai non molla la presa

Polizia stretta su Fontivegge – Gli operatori della Polizia di Stato di Perugia hanno condotto intensi controlli nell’area della stazione di Fontivegge al fine di contrastare la microcriminalità e il degrado urbano, nonché prevenire reati predatori, furti e spaccio di stupefacenti.

Durante l’operazione, sono state impiegate le Volanti, supportate dai reparti specializzati del Reparto Prevenzione Crimine Umbria – Marche e della Polizia Ferroviaria. I controlli, estesi a diverse zone, tra cui via Campo di Marte, via Canali, via del Macello, via del Lavoro, piazza V. Veneto e piazza del Bacio, sono stati svolti con grande attenzione e efficacia.

Durante i controlli, sono state identificate 114 persone, al fine di garantire la sicurezza dell’area.

Nel corso dell’operazione, gli agenti hanno fermato un veicolo sospetto con due persone a bordo, successivamente identificate come cittadini tunisini. Entrambi erano pregiudicati e hanno mostrato un atteggiamento nervoso e agitato.

Considerando i loro precedenti di polizia, gli operatori del Reparto hanno deciso di sottoporli a perquisizione, sia personale che veicolare. Durante la perquisizione, sono stati trovati due involucri di cellophane contenenti sostanza stupefacente del tipo “hashish“, un bilancino di precisione, una pipa per il consumo di droga e 7 lame di taglierino. L’uomo non è stato in grado di fornire una giustificazione valida per il possesso di tali oggetti.

Il 48enne è stato accompagnato in Questura per ulteriori accertamenti, risultando anche irregolare sul territorio nazionale e inottemperante a un provvedimento del Questore di lasciare lo Stato.

L’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per possesso di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, inottemperanza al provvedimento del Questore e possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere. È stata inoltre applicata la sanzione amministrativa prevista dall’articolo 75 del D.P.R. 309/90, con il ritiro della patente di guida.

Durante i controlli finalizzati a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti hanno fermato un giovane italiano, con precedenti in materia di stupefacenti, notato per il suo atteggiamento sospetto. Dopo essere stato sottoposto a controllo, il giovane ha consegnato spontaneamente un pacchetto di sigarette contenente un involucro di sostanza stupefacente del tipo “hashish”.

La droga è stata sequestrata e al giovane è stata contestata la sanzione amministrativa prevista dall’articolo 75 del D.P.R. 309/90 per detenzione di sostanza stupefacente.

Durante il servizio straordinario, sono stati effettuati 5 posti di controllo su 44 veicoli in transito nelle zone d’interesse. Queste operazioni hanno permesso di individuare e monitorare persone sospette o dedite a illeciti, contribuendo così alla prevenzione e alla lotta contro la criminalità nella zona.

1 Commento

  1. A parte che ci disturba lo scoprire che alcuni dei fermati avevano già provvedimenti di espulsione dal ns.territorio e non e la prima volta, vorremmo fare presente che anche i Carabinieri hanno partecipato al controllo del territorio!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*