Passate al setaccio le stazioni ferroviarie, catturati latitanti, dati di luglio

Questi i risultati  dell’attività della Polizia di Stato nelle stazioni ferroviarie

 
Chiama o scrivi in redazione


Passate al setaccio le stazioni ferroviarie, catturati latitanti, dati di luglio

Passate al setaccio le stazioni ferroviarie, catturati latitanti, dati di luglio

201.854 identificati, di cui 78 arrestati e 828 indagati, 4,8 kg di sostanza stupefacente sequestrata, 26 latitanti catturati.. E’ questo il bilancio dei controlli nel mese di luglio della Polizia Ferroviaria. 26 latitanti catturati e 4,8 kg di sostanza stupefacente sequestrata tra cocaina, eroina e hashish.

16.548 le pattuglie impegnate nelle stazioni, 872 i servizi di scorta a bordo treno, per un totale di 1.858 treni scortati. 1.025 i servizi antiborseggio, 380 gli stranieri rintracciati in posizione irregolare e 77 i minori non accompagnati rintracciati dal personale della Specialità e restituiti alle famiglie o collocati in comunità.

Il significativo aumento dell’attività di prevenzione sul territorio si è tradotto in una maggiore presenza visibile delle pattuglie in stazione e sui treni che ha determinato in generale un calo generalizzato dei fenomeni delittuosi. Rispetto allo scorso anno, nel periodo gennaio luglio, il numero dei furti in danno dei viaggiatori è calato del 57%.

Si registra una flessione anche delle rapine (-11%), dei danneggiamenti (-40%) e delle aggressioni al personale ferroviario (-11%), Anche i furti di rame in ambito ferroviario sono diminuiti del 63%.

 L’aumento dei controlli ha determinato una maggiore incidenza di arresti relativi ad esecuzioni di ordini di cattura, misure cautelari, rintracci latitanti e perché trovati in possesso di droga.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*