Operazione Cocktail, evade più volte dai domiciliari, questa volta finisce in carcere

Operazione Cocktail, evade più volte dai domiciliari, questa volta finisce in carcere

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Assisi hanno arrestato un pregiudicato trentatreenne assisiate, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale Civile e Penale di Perugia – Ufficio G.I.P.. I militari di quest’Arma hanno puntualmente accertato che l’uomo, in regime di arresti domiciliari in questo Comune poiché indagato, assieme ad altri, nell’ambito della recente e vasta operazione antidroga denominata “Cocktail”, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, ha violato ripetutamente gli obblighi impostigli dal Tribunale di Perugia.

Nell’ultimo episodio i Carabinieri del Nucleo Radiomobile erano intervenuti per un controllo di routine ma avevano sorpreso l’uomo all’interno del Bar di fronte all’abitazione ove si trovava ristretto in regime di arresti domiciliari. In precedenza è stato accertato che il detenuto non era nuovo a tali scappatelle tanto che, come detto, è stato più volte sorpreso fuori della sua abitazione e, più in particolare, nel tragitto da casa sua al vicino Bar.

In considerazione di ciò, il G.I.P. del Tribunale Civile e Penale di Perugia ha immediatamente revocato i domiciliari disponendo per l’uomo l’applicazione della custodia in carcere, provvedimento notificato dai militari che l’hanno arrestato ed associato alla casa circondariale di Perugia – Capanne a disposizione dell’A.G.

Commenta per primo

Rispondi