Omicidio Polizzi, obbligo di dimora per Riccardo Menenti, non potrà allontanarsi

Omicidio Polizzi, obbligo di dimora per Riccardo Menenti, non potrà allontanarsi

Omicidio Polizzi, obbligo di dimora per Riccardo Menenti, non potrà allontanarsi

Riccardo Menenti non potrà allontanarsi né andare all’estero. Dovrà rispettare l’obbligo di dimora nel comune di Todi. E’ il provvedimento notificato all’assassino di Alessandro Polizzi, tornato in libertà il 10 gennaio scorso per decorrenza dei termini della custodia cautelare. La misura, come scrive il Corriere dell’Umbria di oggi, è stata adottata dalla Corte d’Appello di Firenze dopo che gli avvocati di parte civile avevano depositato un’istanza in tal senso alla Procura generale.  Per lui è scattato anche il divieto di avvicinamento alle persone offese. Il 19 marzo è stata fissata l’udienza in Cassazione. Riccardo Menenti il 26 marzo del 2013 uccise Alessandro Polizzi e ha tentato di fare lo stesso con Julia Tosti, la ex fidanzata del figlio Valerio Menenti, il figlio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*