Omicidio Polizzi, Cassazione conferma le condanne per i Menenti

 
Chiama o scrivi in redazione


Omicidio Polizzi, Cassazione conferma le condanne per i Menenti

Omicidio Polizzi, Cassazione conferma le condanne per i Menenti

La Cassazione ha confermato le condanne all’ergastolo e quella a 16 anni e mezzo di reclusione per Riccardo e Valerio Menenti, padre e figlio accusati di aver ucciso Alessandro Polizzi, delitto avvenuto a Perugia nel marzo del 2013.

Riccardo Menenti è accusato di essere l’esecutore del delitto mentre Valerio è stato ritenuto responsabile di concorso materiale e morale. Entrambi sono liberi e attendono di consegnarsi in carcere, secondo quanto reso noto dai difensori.

Alla lettura del dispositivo della Cassazione hanno assistito i familiari di Polizzi e la fidanzata Julia Tosti, che era con lui quando venne ucciso nell’appartamento di via Ricci a Perugia da un colpo di pistola che ferì a una mano anche la giovane.

Riccardo e Valerio Menenti si sono costituiti al carcere di Terni. Ad accompagnarli uno dei loro difensori, l’avvocato Francesco Mattiangeli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*