Omicidio Emanuele Petri 17 anni fa, Sovrintendente non sarà mai dimenticato

 
Chiama o scrivi in redazione


Omicidio Emanuele Petri 17 anni fa, Sovrintendente non sarà mai dimenticato

Omicidio Emanuele Petri 17 anni fa, Sovrintendente non sarà mai dimenticato

Nella giornata di ieri 2 marzo, in occasione del XVII Anniversario del sacrificio del Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Emanuele Petri, Medaglia d’Oro al Valor Civile, vittima di un agguato di matrice terroristica durante l’espletamento del servizio su un treno regionale nella tratta Roma – Firenze, si è tenuta, a Tuoro sul Trasimeno, la cerimonia di commemorazione alla presenza della vedova Alma Petri, del Prefetto della Provincia di Perugia dr. Claudio Sgaraglia, del Questore della provincia di Perugia dr. Antonio Sbordone, dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine locali e provinciali, del Sindaco di Tuoro sul Trasimeno Maria Elena Minciaroni ed una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato.

La cerimonia, iniziata presso il Cimitero di Vernazzano con la deposizione di una corona di alloro presso la tomba del Sovrintendente Capo Petri è poi proseguita con la Santa Messa alla memoria tenutasi nella Chiesa di Santa Maria della Misericordia a Tuoro sul Trasimeno.

Il Comune di Tuoro sul Trasimeno, oltre agli innumerevoli riconoscimenti attribuiti e la vicinanza alle Forze di Polizia, ha ritenuto di tributare al concittadino Petri Emanuele un ricordo presso la sua ultima dimora riconoscendo, quale “monumento funebre”, la tomba ubicata nel cimitero di Vernazzano dove riposa la salma del Sovrintendente Emanuele Petri. In ragione di ciò si è tenuta, subito dopo la cerimonia di commemorazione e la Santa Messa, la deliberazione del Consiglio Comunale di Tuoro sul Trasimeno, presenziata dal Questore della provincia di Perugia dr. Antonio Sbordone.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*