Negativa la bimba che ha avuto contatti con figli uomo di Bastia Umbra

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, opposizione in regione, misure urgenti per personale sanitario

Negativa la bimba che ha avuto contatti con figli uomo di Bastia Umbra

E’ negativa la bambina entrata in contatto con i figli dell’uomo ricoverato in Terapia intensiva. La piccola di soli 8 anni ieri è stata ricoverata nel reparto di Malattie infettive. Il suo caso ha tenuto in apprensione i sanitari e un’intera comunità. Fortunatamente, dopo i controlli e i tamponi effettuata è risultata negativa al Coronavirus.

Si consiglia di non recarsi spontaneamente al pronto soccorso, ma di contattare in caso di necessità il medico di base, il pediatra di libera scelta e la continuità assistenziale per avere le indicazioni sul percorso più appropriato.

Migliorano intanto le condizioni del paziente di Baschi risultati positivo dieci giorni fa. Anche l’infermiere cinquantenne in servizio al reparto di chirurgia a Orvieto che era stato contagiato dal figlio a Città della Pieve continua ad essere controllato dai medici dopo essere risultato positivo al tampone mercoledì scorso. Migliorano anche le condizioni del paziente di Bastia Umbra ricoverato in rianimazione a Perugia.

Il sindaco di Bastia, Paola Lungarotti, in conferenza stampa ha illustrato le iniziative contro il Coronavirus. A Bastia Umbra ci sono 3 contagiati, oltre all’uomo anche 2 suoi familiari a casa in isolamento. E’ stata emanata un’ordinanza sindacale che dispone la chiusura di due campi gioco in via San Michele Arcangelo e a Borgo I Maggio per evitare affollamenti.

«Gli altri giardini pubblici rimangono aperti – ha detto il sindaco – contando sulla responsabilità dei genitori e delle famiglie». Sono sospese le attività degli sport collettivi (calcio, pallavolo, basket) almeno fino al 15 marzo, ad eccezione della piscina comunale, per la quale il gestore ha garantito l’adozione di sistemi per evitare contatti e affollamenti.

Cinque palestre private hanno deciso di sospendere l’attività. Il mercato settimanale del venerdì, ha detto l’assessore Morettini, si svolgerà normalmente con garanzie sulle distanze. Alcuni negozi hanno promosso le consegne dei prodotti a domicilio dei clienti. L’assessore Brunelli ha reso noto che le autorità sanitarie sono intervenute per la sanificazione delle aule e dei locali della scuola frequentata dal bambino contagiato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*