E’ morto Daniele Ciappelloni, in sella alla sua Ducati, vita condivisa tra famiglia, amici e passioni

 
Chiama o scrivi in redazione


E’ morto Daniele Ciappelloni, in sella alla sua Ducati, vita condivisa tra famiglia, amici e passioni

di Simona Cortona
Nel secondo fine settimana di maggio (08 – 10 maggio 2020) secondo i dati raccolti dall’Osservatorio ASAPS ( Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale) ci sono stati 8 incidenti mortali col coinvolgimento di motociclisti con 8 vittime, dato in crescita rispetto alla settimana scorsa (3 incidenti mortali con 3 vittime).

Purtroppo questo incremento delle vittime si connette al primo fine settimana di riapertura quasi totale della circolazione anche se solo in ambito regionale. E nel terzo weekend muore a 41 anni, in sella alla sua Ducati dopo 2 mesi di Covid, Daniele Ciappelloni.

  • Daniele Ciappelloni, motociclista e meccanico in un officina a Colle Umberto

Due mesi senza spostamenti di auto, figurasi in moto. Alle 18.15, Danele si spegne sul colpo, tamponando un furgone all’altezza dell’uscita di Ferro di Cavallo del raccordo Perugia-Bettolle in direzione di Perugia. Daniele Ciappelloni, motociclista e meccanico in un officina a Colle Umberto, amante della vita e delle due ruote viene ricordato da tanti amici perché ospite sempre presente ai raduni regionali, dal raduno Ducati Sant’Egidio, al Motoincontro Fabio Celaia, al raduno del centro italia Ducati Week CDW tenutosi a Perugia, al BistoDAY fino al gruppo del Ducati Scrambler Umbria.

Una vita condivisa tra famiglia, amici e passioni; una passione tra tutte: la moto” il ricordo di Roberto Gavarini Presidente del Ducati Club Perugia.

Leggi anche – Incidente stradale sul raccordo a Ferro di Cavallo, muore a 41 anni 📸

Lascia un grande vuoto la prematura scomparsa di Daniele. Sui social gli amici continuano a postare messaggi nella sua pagina, increduli per quanto accaduto, sottolineando la sua allegria, umanità, sincerità. Condividono video, Daniele sempre sorridente….. dalla gita della domenica alla parata finale del BistoDay all’Autodromo.
Un viso, un sorriso che resterà vivo grazie a chi lo ha conosciuto.”

  • Riccardo Mencaglia lo ricorda con tanto affetto

Ricorda Daniele con molto affetto anche il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Riccardo Mencaglia, membro del Ducati Scrambler Umbria “Era un ragazzo solare e sorridente. Non avevamo una frequentazione assidua ma da ragazzini ai tempi del Luna Park fino ai giorni d’oggi, ogni volta che ci si incontrava ci salutavamo come se ci fossimo lasciati il giorno prima. Non si è mai pronti per salutare un amico ma 41 anni sono veramente pochi. Mi stringo forte alla sua famiglia ed a tutte le persone che conoscendolo gli hanno voluto bene e che in questo momento stanno soffrendo. Un grande abbraccio Daniele, ti voglio ricordare sorridente in sella alla tua moto.”

  • Eros Celaia , vuole ricordare Daniele

Anche il presidente del “Motoincontro Fabio Celaia”, Eros Celaia , vuole ricordare Daniele cosi: “ frequentava un po’ tutti noi, veniva ai nostri raduni, aveva tanta voglia di lavorare, non era uno smanettone.. io non mi spiego quello che è successo. Ha tamponato un furgone, sono convinto che era distratto.. Un ragazzo sfortunato. Ciao Daniele non ho neanche le parole per descrivere..” Eros Celaia, impegnato da anni nell’educazione stradale per futuri motociclisti, impegnato con diverse scuole di Perugia si chiede da ieri perchè doveva succedere ora: “E’ da ieri che mi faccio sempre la stessa domanda: doveva succedere ora? Siamo stati 2 mesi senza poterci muovere, adesso ricominciano i lavori? Non potevano, con tutte le precauzioni del caso, far ripartire i cantieri almeno 15 giorni fa.. “

In molti, motociclisti e non, da ieri ci facciamo la stessa domanda.. E come sempre rimaniamo senza risposta.

Un abbraccio Daniele anche da #LaSimochevainmoto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*