Malore, probabile overdose a Fontivegge, salvato in extremis rifiuta ricovero

Malore, probabile overdose a Fontivegge, salvato in extremis rifiuta ricovero

Malore, probabile overdose a Fontivegge, salvato in extremis rifiuta ricovero

A seguito di una intossicazione da farmaci – probabilmente overdose di droga – attorno alle tredici i sanitari del centodiciotto sono intervenuti nei pressi della stazione ferroviaria di Fontivegge per soccorrere un paziente di quarantanove anni. L’uomo era stato colpito da un malore e sul posto sono arrivati anche gli agenti della squadra volante della questura.

All’uomo sono state praticate delle terapie salvavita, come riferisce Mario Mariano dell’ospedale Santa Maria della Misericordia, e dopo che le hanno effettuate c’è stata la ripresa dei parametri vitali e conseguente è arrivato il suo rifiuto a farsi ricoverare.

Il 49enne, quindi, ha rifiutato di essere portato in ospedale e se n’è andato per i fatti suoi. Del caso si stanno occupando gli agenti della questura di Perugia.

«Il caso – riferisce Mario Mariano – era stato segnalato come codice rosso già in partenza proprio per la gravità della situazione del paziente, ma poi, come detto, dopo essersi ripreso a seguito di terapie effettuate dagli operatori ha rinunciato ad essere trasportato in ospedale 175».

Commenta per primo

Rispondi