Lotteria degli scontrini, umbra spende 26 euro e ne vince 100mila

Lotteria degli scontrini: riceve notifica vincita da 25mila euro ma pensa sia una multa

Lotteria degli scontrini, umbra spende 26 euro e ne vince 100mila

Ha speso 26 euro e ne ha vinti 100 mila grazie alla Lotteria degli Scontrini. La dea bendata torna a baciare ancora una famiglia della Provincia di Perugia e in particolare una signora il cui scontrino fiscale è stato estratto consentendole di vincere la cifra. La donna si è presentata in queste ore presso gli Uffici ADM di Perugia, dove i funzionari, dopo aver verificato la correttezza della documentazione, hanno certificato la vincita e consegnato la ricevuta per poterla incassare.

L’acquisto che ha fruttato la vincita, è stato fatto in un market di una città vicina a Perugia. La vincitrice ha raccontato in una lettera, inviata all’Amministrazione, della propria emozione e gratitudine per la professionalità con cui è stata accolta per l’espletamento delle procedure burocratiche.

“Sto vivendo un sogno!” – è riportato nello scritto – “un sogno a cui ho sempre creduto. Quando è uscita questa Lotteria erano molti gli scettici, anche i miei familiari. Io invece ci ho creduto: perché non farla? Non costa nulla e non cambia le mie abitudini! Devo solo passare il codice della Lotteria quando faccio la spesa e pagare con il bancomat e carta di credito. Oggi vivo il mio sogno, è tutto vero! Ringrazio i funzionari dell’Ufficio dei Monopoli per l’Umbria che con la loro gentilezza e professionalità mi hanno seguita negli aspetti amministrativi per poter reclamare e riscuotere la vincita”.

All’esercente che ha emesso il fortunato scontrino andrà invece la vincita di 20 mila euro. L’Umbria si conferma una regione fortunata atteso che nel mese di novembre 2021 sono state 18 le persone (11 esercenti e 7 acquirenti), che hanno reclamato altrettante vincite alla Lotteria degli Scontrini per un importo totale di 137 mila euro, mentre nello scorso mese di gennaio è stata registrata un’altra vincita di 100 mila euro a un’altra signora di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*