Intonaco si stacca, rumori dalle mura, Comune Deruta chiude scuola “Goffredo Mameli”

 
Chiama o scrivi in redazione


Intonaco si stacca, rumori dalle mura, a Deruta chiusa scuola Mameli

Intonaco si stacca, rumori dalle mura, a Deruta chiusa scuola Mameli

Ieri pomeriggio il comune di Deruta ha emanato un’ordinanza di chiusura della scuola secondaria di primo grado “Goffredo Mameli”, sede di Deruta, per verifiche strutturali all’edificio.

L’ordinanza fa seguito a due distinte segnalazioni pervenute dalla Dirigente Scolastica: nella prima,  dello scorso 20 maggio, la dirigente Isabella Manni, segnalava la caduta di parti di intonaco presso l’immobile in questione. Nella seconda, dei rumori provenienti da un’altra parte dell’Istituto.

Nel primo caso, gli uffici Lavori Pubblici hanno effettuato nello stesso giorno un sopralluogo dal quale era emerso il distacco di intonaco, circoscritto a una modesta porzione sull’intradosso del solaio in corrispondenza del corridoio, completamente controsoffittato e pertanto non visibile. In questa fase, per una maggiore sicurezza, si è provveduto anche alla sollecitazione dell’intonaco in vari parti, non riscontrando punti deboli.

Il comune ha incaricato una squadra di operai per provvedere ad eseguire interventi di impermeabilizzazione dei lucernai presenti sul tetto posti in corrispondenza del corridoio, al fine di evitare eventuali e ulteriori infiltrazioni.

“La sicurezza degli studenti – ha detto Michele Toniaccini sindaco di Deruta – è per me e la mia giunta prioritaria così ho deciso di emanare una ordinanza di chiusura della scuola secondaria di primo grado “Goffredo Mameli”- sede di Deruta, in attesa che vengano completate le verifiche tecniche già predisposte in via d’urgenza.

Proprio per garantire l’incolumità della popolazione scolastica e del personale presente nell’edificio – prosegue il sindaco – ho ritenuto opportuno procedere con altre indagini strutturali per verificare le reali condizioni dei solai e, contemporaneamente, emanare l’ordinanza di chiusura della scuola. Mi è stato comunicato che la dirigente concluderà l’anno scolastico in dad, non perdendo così ulteriori giorni di scuola”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*