Inchiesta sanità, Riesame, chiesta revoca arresti, attesa decisione Gip

Inchiesta sanità, Riesame, chiesta revoca arresti, attesa decisione Gip

Inchiesta sanità, Riesame, chiesta revoca arresti, attesa decisione Gip

di Morena Zingales
«Ho insistito nella revoca degli arresti domiciliari disposti nei confronti del mio assistito a mio parere non sussiste l’attualità e la concretezza delle esigenze cautelari poste in precedenza a fondamento del titolo custodiale».

E’ quanto ha detto Francesco Falcinelli, difensore di Emilio Duca, agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sulla sanità, che ha visto la stessa misura per Giampiero Bocci, Maurizio Valorosi e Luca Barberini, quest’ultimo tornato libero. Il legale di Duca, Francesco Falcinelli, questa mattina è arrivato per il Riesame al tribunale penale di via XIV Settembre per il Riesame senza il suo assistito, mentre con l’avvocato David Brunelli questa volta c’era anche l’ex segretario del PD Gianpiero Bocci.

LEGGI ANCHE: 🎥Il video – Inchiesta sanità, Gianpiero Bocci in tribunale il giorno del Riesame | FOTO

«Il Duca – ha detto Falcinelli – si è dimesso dalla carica di commissario straordinario dell’azienda ospedaliera. E’ subentrato un nuovo commissario straordinario che come noto svolgerà tutte le attività precedentemente riconducibili a Duca.

Non vi è quindi a mio parere, alcuna possibilità di reiterazione di comportamenti, né vi è alcun pericolo di inferenza sullo svolgimento delle indagini che peraltro hanno avuto il loro corso e il loro compiuto svolgimento. Il riesame  – ha concluso – si limitava al tema delle esigenze cautelari. I Pm hanno chiesto il rigetto del riesame proposto nell’interesse di Duca, adesso il tribunale si è riservato e nei prossimi giorni avremo la decisione».

Il legale di Bocci e Valorosi all’uscita dal tribunale non ha rilasciato dichiarazioni, ha risposto dicendo solamente: «Aspettiamo».

«Vogliamo tornare liberi, sono venuti meno i motivi per la detenzione agli arresti domiciliari». La sostanza di quanto chiedono Gianpiero Bocci, Emilio Duca e Maurizio Valorosi, al Gip, è questa. L’udienza si è tenuta questa mattina davanti ai giudici: Alberto Avenoso, Emma Avella e Giuseppe Noviello che decideranno nelle prossime ore.

L’unico degli indagati a presentarsi questa mattina è stato l’ex sottosegretario all’Interno Gianpiero Bocci. Nei giorni scorsi, però, come Duca e Valorosi, anche lui si era avvalso della facoltà di non rispondere e questo durante l’interrogatorio di garanzia. Il gip Valerio D’Andria aveva deciso di rimettere in liberà solo Luca Barberini, ex assessore alla salute della regione dell’Umbria, che nell’interrogatorio aveva deciso di parlare con il giudice per le indagini preliminari.

I giudici del Riesame hanno cinque giorni di tempo per decidere.

 

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
23 − 2 =