Inchiesta sanità, Bocci, Barberini e Marini il livello politico?

Inchiesta sanità, Bocci, Barberini e Marini il livello politico?

Inchiesta sanità, Bocci, Barberini e Marini il livello politico?

Bocci, Barberini e Marini sono “il livello politico” al vertice del sistema. Con “consistenti indizi di partecipazione” all’associazione per delinquere. Reato che per il Tribunale del Riesame non solo regge per i primi nove indagati ma potrebbe anche interessare le massime figure istituzionali a cui ancora non è stato contestato. E’ quanto scrive oggi il Corriere dell’Umbria.

L’ex segretario Pd e ex sottosegretario all’Interno, Gianpiero Bocci, – riporta il quotidiano – l’ex governatrice Catiuscia Marini e l’ex assessore alla sanità Luca Barberini ad avviso del collegio del Riesame “hanno rivestito un ruolo apicale, che indirizzava principalmente i concorsi più importanti”, quelli dei dirigenti medici e dei primari “non disdegnando tuttavia di farsi portatori di richieste d’aiuto da parte di terzi soggetti”.

Il pericolo di inquinamento delle prove riguarda tutti i membri del sodalizio, compresi gli indagati a cui è stata applicata la misura interdittiva. Viene tirata in ballo la pendrive della dirigente Patrizia Borghese in cui di recente sono state trovate le prove del concorso truccato da infermieri. Le prove dei concorsi – conclude il quotidiano -sono state fatte circolare e consegnate ai candidati raccomandati. Tracce e non indicazioni generiche.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
20 × 27 =