I consiglieri regionali guadagnano 10mila euro al mese, occorre tagliare

 
Chiama o scrivi in redazione


I consiglieri regionali guadagnano 10mila euro al mese, occorre tagliare

I consiglieri regionali guadagnano 10mila euro al mese, occorre tagliare

Un consigliere regionale oggi guadagna circa 10mila euro lordi al mese: 6mila euro di indennità di carica, più altre 1.500 di indennità di funzione e altre 3mila al capitolo
“spese di esercizio di mandato” che sono esentasse.

Il dato lo aveva comunicato Tommaso Bori (Pd) durante la sua campagna elettorale aveva promesso in caso di elezione una legge per azzerare le due voci extra dallo stipendio: indennità di funzione e spese di esercizio.

Bori eletto nei giorni scorsi ha depositato la proposta di legge per il taglio. L’idea del consigliere dem è parametrare le indennità dei consiglieri regionali a quelle del sindaco.

In merito a questo è intervenuto il presidente dell’assemblea legislativa, Marco Squarta, che ha detto: «Nello scorso mandato ho restituito 50mila euro, ritengo giusta una riduzione delle indennità dei consiglieri regionali. Io trovo adeguata l’idea di una riduzione, magari arrivando all’indennità percepita dal sindaco di una città con un numero di residenti paragonabile a quello dell’Umbria».

Il 23 dicembre la governatrice Donatella Tesei esporrà in aula le linee programmatiche del suo mandato e lì la proposta Bori potrebbe essere messa a disposizione dell’Aula.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*