Garage degli orrori, gatti torturati e fatti a pezzi, condannato 27enne

Garage degli orrori, gatti torturati e fatti a pezzi, condannato 27enne

E’ stato condannato a un anno e tre mesi di reclusione e 1.000 euro di risarcimento alle parti civili, il 27enne perugino già condannato – con sentenza passata in giudicato – per aver scuoiato e ucciso un gatto (che venne trovato appeso al cancello di un asilo di Castel del Piano). E’ l’epilogo del primo grado nel secondo procedimento a carico del ragazzo.

L’accusa, questa volta, era di aver ammazzato più animali. Gli inquirenti nel cosiddetto “garage degli orrori”, trovarono quattro maschere raffiguranti un muso di gatto in materiale organico. Un vaso grande contenente testa e zampe di gatto, nove contenenti materiale organico, zampe, tutto immerso nella formalina. Una piccola ghigliottina, utensili da chirurgo, uno strumento per immobilizzare gli animali. Il giovane imputato è stato assistito dall’avvocato, Franco Libori.

 

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*