Fermato dopo il tentativo di furto: la Polizia di Stato arresta un 40enne

Un cittadino tunisino con precedenti arrestato per tentato furto, ricettazione e possesso di strumenti atti allo scasso

Fermato dopo il tentativo di furto: la Polizia di Stato arresta un 40enne

Fermato dopo il tentativo di furto: la Polizia di Stato arresta un 40enne

Fermato dopo il tentativo  – Ieri sera, nei pressi di via Settevalli, gli agenti della Polizia di Stato di Perugia hanno fermato e arrestato un cittadino tunisino classe 1982, con numerosi precedenti di polizia, per il reato di tentato furto. L’uomo è stato inoltre deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di ricettazione e possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso.

Il provvedimento delle forze dell’ordine è stato effettuato in seguito alla segnalazione di una donna che aveva notato l’uomo tentare per due volte di accedere alla propria abitazione. Dopo essersi visto scoperto, il 40enne si era allontanato cercando di far perdere le proprie tracce.

Gli agenti, prontamente allertati, si sono recati sul posto e hanno avviato una ricerca dell’uomo in questione, basandosi sulla descrizione fornita dalla vittima.

Durante il pattugliamento della zona, mentre transitavano in via Settevalli, gli operatori sono stati fermati dal proprietario di un esercizio commerciale che ha richiesto l’aiuto dei poliziotti. Egli ha spiegato di aver notato un cittadino straniero, poi risultato essere lo stesso individuo che poco prima aveva tentato di accedere all’appartamento, mentre cercava di forzare i finestrini di alcune auto parcheggiate.

Il 40enne è stato immediatamente fermato e sottoposto a perquisizione, che ha portato alla scoperta di alcuni oggetti atti allo scasso nascosti tra i suoi indumenti. Gli agenti hanno proceduto al sequestro degli oggetti e hanno constatato che l’uomo aveva con sé una busta contenente due paia di pantaloni con ancora le etichette e le placche antitaccheggio attaccate, verosimilmente provento di furto, del quale non è stato in grado di giustificare il possesso.

Successivamente, il 40enne è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti e per una compiuta identificazione. Durante il procedimento, è emerso che l’uomo era anche irregolare sul territorio nazionale.

Acquisita la querela delle vittime, l’uomo è stato arrestato per il reato di tentato furto aggravato. Su disposizione del Pubblico Ministero, è stato trattenuto presso le celle di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida.

Inoltre, il 40enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione e possesso di arnesi atti allo scasso, ulteriori addebiti che si aggiungono al tentato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*