Coronavirus, tanti guariti in Umbria – ben il 48,9% – meglio della media nazionale

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, tanti guariti in Umbria – ben il 48,9% – meglio della media nazionale

Molti i guariti in Umbria, ben il 48,9%, contro una media nazionale del 22,9%. Il dati sono quelli della protezione civile che ogni giorno comunica il bollettino dei contagiati dal Coronavirus in Italia. Stiamo parlando del rapporto in percentuale dei guariti sul numero dei contagiati (figura 1). In Umbria sono 646 i guariti, si tratta di 330 guariti ufficialmente con 2 tamponi negativi e 316 clinicamente guariti, cioè persone che non hanno più sintomi, ma il tampone risulta ancora positivo. Questo dimostra – secondo l’esperto statistico Salvatore Sonni – che l’Umbria ha il 4% di decessi, solo la Lombardia ne ha il 18%. La media nazionale di decessi rapportata al numero dei contagiati è il 13%. Il Cuore verde d’Italia come detto è la regione con meno decessi, seguita dal Molise con un 5,8% e dal Lazio con il 5,9%, per poi arrivare al 6% con la Basilicata. Così come si vede nei grafici sotto elaborati da Salvatore Sonni (figura 2).


Figura 1

Figura 2

Sono indicatori importanti che mettono in luce come si sta evolvendo la situazione. Dal rapporto guariti/deceduti emerge che l’Umbria – sempre considerando la somma di guariti e clinicamente guariti – ha un indicatore di 12,19, seguita dal Friuli con un 6,87 e dal Veneto con un 3,08. La media nazionale è di 1,76. Ciò significa che in Umbria ci sono più guariti che morti. Situazione diversa per l’Abruzzo che ha un indicatore di 0,92, il più basso d’Italia (figura 3).


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*