Coronavirus, in Italia calano contagiati al 14 aprile, oggi solo 675 in più, 37.130 i guariti 🔴

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, in Italia al 10 giugno 202 nuovi contagio, in Lombardia il 49%

Coronavirus, in Italia calano contagiati al 14 aprile, oggi solo 675 in più, 37.130 i guariti

Sono complessivamente 104.291 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento di 675 rispetto a ieri, quando l’incremento era stato di 1.363. Il dato è stato fornito dalla Protezione civile. Calano ancora, per il 11esimo giorno consecutivo, i ricoveri in terapia intensiva. Sono 3.186 i pazienti nei reparti, 74 in meno rispetto a ieri. Di questi, 1.122 sono in Lombardia, 21 in meno rispetto a ieri. Dei 104.291 i malati complessivi, 28.011 sono ricoverati con sintomi, 12 in meno di ieri, e 73.094 sono quelli in isolamento domiciliare. Sono 21.067 le vittime dopo aver contratto il coronavirus in Italia, con un aumento rispetto a ieri di 602. Sono 37.130 le persone guarite in Italia dopo aver contratto il coronavirus, 1.695 più di ieri.

Sono in calo i ricoveri in terapia intensiva in Lombardia: in totale sono sono 1122, -21 rispetto a ieri. E i ricoveri non in terapia intensiva sono 49, “un dato che si è praticamente azzerato ed evidenzia i risultati dei grandi sforzi fatti”, ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera. I positivi sono 61.326 con 1.012 nuovi casi ma i tamponi sono stati solo 3.778. I decessi sono 11142, 241 in più mentre ieri erano stati 280.





Analisi di Salvatore Sonni

Migliora il trend favorevole e parlano chiaro tutti gli indicatori. Rallentano i nuovi casi di contagio, scesi sotto le 3.000 unità anche se è da precisare che nelle 24 ore sono stati eseguiti meno tamponi per via della festività. Migliora pertanto l’appiattimento della curva di crescita, con oscillazioni quotidiane che interessano saltuariamente varie regioni; Piemonte e Lombardia ancora in sofferenza su dati sostenuti. Tiene bene al momento il centro-sud, che anzi continua a migliorare; segno che le restrizioni ai movimenti sono state, in queste zone, tempestive ed hanno evitato l’esplosione dei contagi.  Continua l’alleggerimento delle posizioni ospedaliere, con la  liberazione di posti in TI (ieri -74 unità) e  contenimento degli ospedalizzati.  Ciò conferma  la linea strategia di fare maggior ricorso alle cure ai domicili ove non ci siano sintomi gravi.

DECESSI: risaliti a 602 ma questo dato riguarda fatti pregressi e si pensa che dovrebbe iniziare a scendere sensibilmente  nel breve; sono  pari   al 13,0% dei contagiati con sensibili differenze fra le varie regioni; differenze che sarebbero da analizzare più approfonditamente.

GUARITI: buon numero di guariti, con  1.695  unità  che portano  il totale  a ben 37.130, pari al 22,9% dei contagiati.

RAPPORTO GUARITI/DECEDUTI:  Il rapporto medio GUARITI/DECEDUTI  migliora   e va a 1,76 :1 con sensibili differenze fra la varie regioni. E con il Friuli ad un rapporto di  6,86 e  l’Umbria con il miglior dato nazionale, pari a 12,10 guariti per ogni deceduto ( e un rapporto deceduti su contagiati posizionato  al 4% rispetto ai contagiati, contro una media nazionale  del 13%

Vi è da precisare che man mano che passa il tempo tale rapporto è destinato a migliorare,  dato che i tempi di degenza per le guarigioni sono mediamente molto lunghi, anche di oltre un mese

TAMPONI: Sostenuto il  numero dei tamponi eseguiti  m a con un allentamento nelle ultime 24 ore.

L’indice  (ricavato per estrapolazione)  del n° dei giorni   ipotetici  necessari   per un ipotettico  raddoppio dei contagi, è di circa 53, ben migliore rispetto ai soli  3 giorni  dei primi di Marzo.

  • PIEMONTE: Crescita ancora sostenuta, al +3,2% dal  +2,8% di ieri, con ben 556 nuovi casi. Si registrano 165 guariti, ma anche 101 morti. Rapporto Guariti/deceduti di 1,41 sotto la media Paese (ma i casi del Piemonte sono di epoca più recente di altre regioni. Si liberano ancora posti in TI.
  • LOMBARDIA: Cresce al +1,7% dal +2.1%  di ieri . Migliora   ancora oggi la situazione ospedaliera con meno posti occupati in TI (la TI è scesa dal max di 1385 di qualche settimana fa, agli attuali 1122 posti occupati) – – Buoni i 342 guariti ma registrati anche 2410 decessi. – Sotto la media nazionale  il rapporto guariti deceduti.
  • VENETO: Crescita al +1,3% dal +1,2%, di ieri .– Scendono i  ricoveri  in TI  con un -12 unità. –     Oggi nuovi 187 guariti –    Buono il rapporto guariti/morti , migliorato a  3,08, meglio della media nazionale.
  • EMILIA R.: Rallenta al +1,5% dal +1,7% di ieri . Nella giornata sono andati sotto lo zero i nuovi ricoveri e le TI e ospedalieri (oramai in calo da1 09 giorni – Migliora   il rapporto . deceduti paro a1,58 ma sotto la media nazionale.
  • VAL D’AOSTA: Cresce al +2,2% dal +0,7%
  • TRENTO+BOLZANO: Crescita al +0,9% dal +2,4% di ieri . Totale casi delle due province, di ben  325..
  • LIGURIA:  Risale al +3.8% dal 1,9%  di ieri..  .
  • FRIULI 63G. Cresce al +1,5% dal Risale al+2,1%, dal 1,9 di ieri . per Trieste . Si i registra ancore un nuovo balzo di guarii  di 84   unità; Ottimo e in crescita  quindi  il rapporto Guariti/Deceduti  a 4,82:1 che significa quasi un  deceduto ogni 4,82 guariti.
  • TOSCANA, Rallenta al +1,9% dal +2,1%, di ieri . Guariti/deceduti, allo 1,18 : 1
  • MARCHE, Scende al minimo di +0,8% dal +1,5% di ieri. Stabile il rapporto  guariti/deceduti, al 2,20.
  • UMBRIA: Solo un nuovo caso per il secondo giorno consecutivo.. Ottimo il rapporto guariti/Deceduti, sopra la media nazionale. Nella regione 646 guariti contro soli 53 deceduti, pari al al 4% dei contagiati. I guariti ad oggi sono pari al ben 48,0% dei contagiati.
  • ABRUZZO, Crescita scende al +1,4% dal +2,5%  di ieri.i .  .
  • MOLISE, Crescita ZERO per il secondo giorno consecutivo. E quindi E nessun nuovo caso nella giornata. Numeri totali esigui. Due soli  decessi negli ultimi 9 giorni..
  • LAZIO: Cresce al 2,9% dal +5,2% di ieri . Rapporto rapporto  guariti/deceduti,  ora al 2,63: 1 ( meglio della media nazionale, nonostante che  i contagi siano mediamente più recenti rispetto ad altre regioni)
  • CAMPANIA, Risale al +2,7% dal +1,8% di ieri .  Rapporto guariti /deceduti migliora, al +1,60  con 55 nuovi  guariti e 12 deceduti.Ben 265 guariti in 9 giorni.
  • PUGLIA, Migliora al +1,2% dal +2,5% dii ieri
  • BASILICATA: ZERO nuovi casi per il 2° giorno consevutivo
  • CALABRIA, Risale con nuovi 28 casi al +3% dal +0,5%  di ieri. Non si dispone  alla data la suddivisione per province.. Si registrano  28 nuovi  casi nella regione. Migliora  il rapporto guariti/deceduti che va a 1,06, con 1 nuovi guariti odierno ;  molto sotto la media nazionale che è di circa 1,80
  • SICILIA, Stabile a+ 1,7% dal allenta al +1,7% di ieri. – Non ci sono le suddivisioni per province 15 nuovi casi a Catania – Il rapporto guariti/deceduti migliora a 1,46, grazie a nuovi 18  guariti; 4 deceduti. 188 i guariti negli ultimi 7 giorni.
  • SARDEGNA: Rallenta al minimo di +0,9% dal +1,3% \di ieri . – Rapporto guariti/deceduti a 1,98 grazie a 19 guariti nella giornata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*