Colonnello Davide Milano, nuovo comandante provinciale di Terni

 
Chiama o scrivi in redazione


Colonnello Davide Milano, nuovo comandante provinciale di Terni

Nella mattinata odierna il nuovo Comandante Provinciale dei Carabinieri di Terni, Colonnello Davide Milano, si è presentato alla stampa della provincia. Nell’occasione ha introdotto i due Ufficiali anche loro da poco giunti a Terni, il Tenente Colonnello Marco De Martino nuovo Comandante del Reparto Operativo, ed il Maggiore Elisabetta Spoti nuovo Comandante del Nucleo Investigativo. Due validissimi Ufficiali dalla matura e consolidata esperienza operativa e territoriale che daranno un apporto di rilevante profilo all’attività del Comando Provinciale.

Il Colonnello Milano si è detto onorato per il prestigioso incarico affidatogli dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, consapevole sia delle responsabilità che lo attendono nei confronti dei cittadini della Provincia di Terni, quanto di essere giunto in una Provincia molto bella, in quello che viene definito “il cuore verde d’Italia”, molto attiva da un punto di vista socio-economico e culturale.

Una Provincia composta da gente onesta e laboriosa, relativamente tranquilla e dal tessuto sociale ancora integro, che merita tutta l’attenzione e la determinazione dell’Arma dei Carabinieri, soprattutto in un periodo delicato come quello attuale.

Per questi motivi l’impegno sarà quello di lavorare per perseguire la missione fondamentale dell’Arma dei Carabinieri, difendere la legalità e assicurare la tranquillità dei cittadini, proseguendo l’azione sin qui condotta in maniera mirabile dal predecessore, Colonnello Davide Rossi, da cui il Colonnello Milano riceve un’importante eredità.

Il controllo del territorio rimane presupposto imprescindibile per un’efficace azione di prevenzione, declinato come massima proiezione esterna, presenza sul territorio e vicinanza al cittadino.

In tale contesto svolgono un ruolo fondamentale i comandi Stazione, che grazie alla loro presenza diffusa sul territorio, 30 Stazioni per i 33 Comuni della Provincia, costituiscono un importantissimo punto di riferimento nel tessuto sociale.

Il loro operato, posto a sistema attraverso un rapporto sinergico con quello dei Reparti di pronto intervento, dei Reparti investigativi, dei Carabinieri Forestali, nonché con quello di tutte le specialità che l’Arma può mettere in campo anche nella Provincia di Terni quali il Nucleo Operativo Ecologico, il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, articolazioni di stanza a Perugia ma con competenza areale su tutta la Regione, ed i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, consente di porre in essere un’azione di prevenzione e repressione dei reati ad ampio spettro.

L’Ufficiale inoltre ha sottolineato l’importanza della collaborazione con i cittadini, presupposto fondamentale, anche nella Provincia di Terni, per far si che l’intero territorio possa costituire un argine alle spinte delinquenziali provenienti sia dall’interno che dall’esterno.

Il tutto, in un clima di collaborazione ed efficace coordinamento con le altre Forze di Polizia presenti sul territorio per rendere il sistema sicurezza, in base alle direttive dell’Autorità di Governo e dell’Autorità Giudiziaria, sempre più efficace.

Il Colonnello Milano inizierà da subito a girare il territorio della Provincia ritenendo fondamentale il contatto diretto con esso e l’interlocuzione con i principali Attori Sociali interessati e coinvolti dal sistema sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*