Cadavere Fontivegge, accanto al corpo il documento di Fabio Speziali, ma non c’è il cellulare


Scrivi in redazione

Cadavere Fontivegge, accanto al corpo il documento di Fabio Speziali, ma non c’è il cellulare

Vicino al corpo sono stati trovati i documenti di Fabio Speziali, il giovane scomparso da diversi giorni da Perugia. La carta di identità era dentro a un borsello, non c’era però il telefono cellulare che Speziali aveva con sé al momento della scomparsa. Telefono che ha squillato a vuoto per qualche giorno, fino a spegnersi.

Il corpo, in avanzato stato di decomposizione trovato nella notte tra lunedì e martedì a Fontivegge, potrebbe essere di Fabio Speziali. Sulla vera identità del cadavere, però, non c’è ancora certezza. Gli investigatori della polizia di Stato, coordinati dal pm, Mara Pucci, hanno trovato il cadavere nei pressi della Stazione ferroviaria, in via Pievaiola. Sulla identità della vittima si potrà fare chiarezza solo con l’esame del Dna e dopo che l’anatomopatologo avrà effettuato l’esame autoptico. A effettuare gli esami sarà il medico legale Laura Paglicci Reattelli. Per avere l’ufficialità si dovrà attendere qualche giorno. Una segnalazione aveva avvisato le Forze dell’Ordine e il corpo, senza vita, era stato trovato all’esterno della ex casa delle Ferrovie dello Stato. Luogo spesso frequentato da tossicodipendenti.

Il decesso viene collocato a non meno di una settimana fa. L’ipotesi più accreditata al momento sembra essere quella del malore, da stabilire se causato da una eccessiva assunzione di droga, oppure no. Il corpo non presenta segni di violenza.

Era stata la sorella a lanciare l’allarme prima su Facebook poi alle forze dell’ordine. Di Fabio non si hanno notizie da 21 giorni. «Ci siamo sentiti al telefono fino alle 13 del 05/06 mi diceva di trovarsi ad Elce di Perugia. Mi ha detto di avere preso un taxi da Capanne (Fabio era uscito dal carcere per fine pena ndr) dopo le ore 10:40 del mattino e doveva recarsi alla stazione ferroviaria di Fontivegge da dove poi avrebbe preso un treno per Assisi. Ci dovevamo risentire alle 16 per incontrarci a Santa Maria degli Angeli ma dall’ultima telefonata ho perso le sue tracce! Il suo telefono cellulare un vecchio (Samsung o Nokia) con sportellino all’insù di colore scuro (grigio o nero) ha continuato a squillare per 4 giorni consecutivi senza avere mai risposta…da ieri mattina 09/06 alle ore 9:30 il suo telefono è spento».

LEGGI ANCHE: Cadavere in decomposizione trovato a Fontivegge nei pressi della stazione

Anche la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, si era occupata della sua scomparsa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*