Amanda Knox presenta ricorso Cassazione, annullamento condanna calunnia

tre anni di reclusione per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

Amanda Knox non tornerà in Italia per il processo

Amanda Knox presenta ricorso Cassazione, annullamento condanna calunnia

Amanda Knox presenta – Amanda Knox, la donna coinvolta nel noto processo per l’omicidio di Meredith Kercher a Perugia nel 2007, ha presentato un ricorso in Cassazione con l’obiettivo di ottenere l’annullamento della sua condanna a tre anni di reclusione per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba. Questa mossa è stata motivata dalla recente decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo, che ha riconosciuto la violazione dei diritti di difesa di Amanda Knox durante l’indagine. Ne parla oggi il giornale online di UNnicusano di Stefano Bandecchi, Tag24

L’omicidio di Meredith Kercher, una studentessa inglese in Italia per l’erasmus, è avvenuto nel novembre 2007 a Perugia. Dopo un lungo processo, Rudy Guede, un cittadino ivoriano, è stato condannato in via definitiva per l’omicidio. Tuttavia, Amanda Knox e il suo allora fidanzato Raffaele Sollecito sono stati inizialmente considerati co-autori del delitto, ma nel 2011 sono stati assolti e scarcerati per non aver commesso il crimine.

Amanda Knox è stata condannata a tre anni di reclusione per aver calunniato Patrick Lumumba, che era stato erroneamente accusato dell’omicidio di Meredith. Il suo ricorso in Cassazione si basa su uno degli articoli introdotti dalla riforma Cartabia e mira a far valere la violazione dei suoi diritti di difesa nel corso dell’indagine.

La Cassazione ora dovrà valutare il caso e decidere se respingere l’istanza, revocare la condanna per calunnia o disporre una rinnovazione del processo, che verrebbe tenuto nuovamente a Perugia. Tuttavia, l’annullamento della condanna non aprirebbe la strada a una richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione da parte di Amanda Knox, poiché i termini sono già scaduti. La donna potrebbe comunque avanzare una richiesta di danni.

Il caso di Meredith Kercher è stato uno dei più controversi e mediatici degli ultimi anni, con molte persone ancora oggi che nutrono dubbi sulla verità di quanto accaduto nel 2007. Nonostante la condanna di Rudy Guede, lui continua a dichiararsi innocente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*