Addio a Gary Edwards, un grande amico di Umbria Jazz e della musica

Addio a Gary Edwards, un grande amico di Umbria Jazz e della musica

“Conoscendo meglio i musicisti, viaggiando con loro nei concerti oltreoceano, ho cominciato ad apprezzare il loro profondo impegno per la musica. Non era solo un business, ma più una vocazione spirituale.Questo mi ha davvero colpito”. Così descriveva il suo lavoro Gary Edwards, che ci ha lasciato oggi. Non molti tra i non addetti ai lavori lo hanno conosciuto, tutti gli appassionati di Umbria Jazz hanno invece apprezzato i tantissimi musicisti da lui scoperti provenienti da New Orleans che hanno fatto ballare e divertire il pubblico del festival a Perugia e Orvieto. Il suo lavoro era questo: far conoscere e scoprire nuovi talenti che poi accompagnava in giro per il mondo, facendolo crescere e conoscere al grande pubblico dei festival internazionali. E lo faceva bene: Kim Prevost & Bill Solley, la Coolbone Brass Band, Dwayne Dopsie, Zion Marmonizers, Anthony Paule, Thornetta Davis, Bobby Broom, Mitch Woods, solo per ricordare alcuni alcuni musicisti che Gary ha portato in tour e che si sono esibiti nelle ultime edizioni di UJ. Grazie di tutto Gary e buon viaggio….. Lo scrive la Fondazione Umbria Jazz nel suo sito internet

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*