Abbiamo visto scene di violenza inaudita, Questore Sbordone su rissa a Castel del Piano, saremo inflessibili

 
Chiama o scrivi in redazione


Abbiamo visto scene di violenza inaudita, Questore Sbordone su rissa a Castel del Piano, saremo inflessibili

Abbiamo visto scene di violenza inaudita – dichiara il Questore della provincia di Perugia, Antonio Sbordone – tra i giovani, e ce n’erano almeno 20 in quel momento, tutti senza mascherina e poi nei confronti dei nostri agenti. C’è quindi il tema della movida e c’è il tema della violenza: saremo inflessibili. Qui ci vuole l’impegno di tutti, Forze di Polizia, Istituzioni, associazioni di categoria ed anche famiglie. E’ quanto mai necessario fare gioco di squadra perché la posta in gioco è troppo alta”.  E’ il commento del Questore di Perugia, Antonio Sbordone, dopo la rissa notturna scoppiata in un bar a Castel Del Piano.

«E stiamo – dice ancora il Questore – facendo altre indagini finalizzate alla valutazione delle responsabilità di partecipazione alla rissa di altri soggetti nonché per l’applicazione delle sanzioni previste in materia Covid-19»

  • I fatti di Castel del Piano

Intervento in piena notte degli agenti della Squadra Volante della Questura, coadiuvati da una pattuglia dell’Arma dei Carabinieri e da una della Guardia di Finanza, nella vicina zona di Castel del Piano. Alla Sala Operativa è arrivata la segnalazione di una rissa, presso un bar, fra alcuni avventori.

  • All’arrivo della Volante e delle altre pattuglie alcuni partecipanti alla rissa sono scappati

Rapidamente sono state avviate le ricerche che hanno permesso di rintracciare 4 giovani italiani, tre uomini e una donna. Uno degli uomini è risultato avere precedenti di polizia per reati inerenti sostanze stupefacenti, lesioni e un DASPO emesso dalla Questura di Modena.

  • Hanno aggredito violentemente gli agenti di polizia

Erano tutti ubriachi. Alla richiesta da parte degli Agenti di mostrare i propri documenti i giovani si sono scagliati con violenta contro i poliziotti e li hanno aggrediti senza scrupoli di sorta.

Non dev’essere stato facile bloccare cli scalmanati, ma una volta riusciti i poliziotti hanno avviato i primi accertamenti, supportati anche dalle immagini del sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, dove era avvenuta la rissa.

  • E’ scattato l’arresto per resistenza e lesioni personali

Gli agenti hanno arrestatoi 3 uomini, 2 di 27 anni e uno di 24 più la donna di 29, per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali oltre a denunciare per il reato di rissa aggravata 2 dei tre uomini e la donna.

1 Trackback / Pingback

  1. Il questore Antonio Sbordone, contrasto alla "movida sconsiderata"

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*