Anita Pazzaglia è bronzo agli Assoluti Juniores di Kumite

L'atleta della Karate Tonic entra nella storia dello sport ternano

Anita Pazzaglia è bronzo agli Assoluti Juniores Kumite. L'atleta della Karate Tonic entra nella storia dello sport ternano.
Anita Pazzaglia è bronzo agli Assoluti Juniores Kumite. L'atleta della Karate Tonic entra nella storia dello sport ternano.

Forse era nell’aria, visti i risultati di Anita Pazzaglia nelle ultime gare nazionali ed internazionali disputate, fatto sta che l’atleta della Tonic Karate ha conquistato nel fine settimana il bronzo ai Campionati Italiani Juniores Femminili di Kumite Fijlkam. Particolarmente affollata la categoria di riferimento della ternana (meno 53 kg) che ha visto la partecipazione di 35 ragazze provenienti da tutte le regioni d’Italia. Tutte atlete nate tra il 2001 al 2003 tra le quali spiccavano le quattro nel giro della nazionale tra cui la neo campionessa Europea 2018 Aurora Pendoli e la medaglia di bronzo ai precedenti Europei 2017 Lucrezia Molgora.

Avvio senza intoppi per la Pazzaglia che supera con un secco 4-0 Rebecca Di Bello della Fitness Club Nuova Florida. Successo, sebbene di misura (1-0), anche nel secondo incontro per la ternana contro la forte ed esperta plurimedagliata Caterina Santoni della società Polisportiva Terraglio.

Vittoria che spalanca le porte della semifinale alla Pazzaglia dove trova Alessia Cappietti della Dilettantistica Karate Arezzo. Dopo un inizio testa a testa sul 2-2 Anita piazza due splendide tecniche di gamba media e due di braccia chiudendo sull’8-2.

Nella finale di poule (chi vince va in finale per l’oro) la Pazzaglia trova Sara Campanella dello Shizoku Avellino. Inizio con netto predominio dell’atleta Tonic che a metà incontro piazza una bellissima tecnica di braccio segnalata da tutti gli arbitri ma discutibilmente annullata per controllo. A venti secondi dal termine Campanella tira una bellissima tecnica di gamba al viso che le fa vincere l’incontro.

Non c’è tempo per la delusione perché poco dopo la Pazzaglia deve giocarsi il bronzo contro la campionessa europea 2018 Aurora Pendoli della Master Rapid Milano. Entrambe in splendida forma, Aurora ha dominato i ripescaggi, iniziano l’incontro con un atteggiamento molto tattico poi Anita mette il primo punto di braccia e gestisce il vantaggio fino alla fine senza problemi aggiudicandosi il meritato bronzo ed abbracciando il suo papà e Maestro Fabrizio Pazzaglia ed i suoi numerosi tifosi arrivati da Terni.

“Erano oltre dieci anni che una atleta ternana non otteneva il podio ai campionati italiani juniores femminili di kumite Fijlkam – dichiara il Maestro Pazzaglia – e questo bronzo di Anita spero serva a ricordare a tutti coloro che insegnano e praticano questo sport come sia difficile e pieno di sacrifici competere a questi livelli del karate olimpico nell’unica federazione riconosciuta dal CONI e dal CIO la Fijlkam”. Dal Maestro Pazzaglia arriva anche l’invito: “ai genitori dei praticanti di karate a diffidare dagli insegnanti e pseudo federazioni presenti anche nella nostra città che non fanno parte del vero ed unico karate olimpico Fijlkam. Un doveroso bravo va anche a Mattia Nardi, un altro atleta Tonic debuttante che il sabato ha partecipato al campionato italiano maschile di kumite juniores più 76 kg perdendo al primo incontro con onore e voglia di migliorare facendo una importante esperienza”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*