Presentato il Programma della XXXVI edizione di Todi Festival

Presentato il Programma della XXXVI edizione di Todi Festival

Presentato il Programma della XXXVI edizione di Todi Festival

È stato presentato questa mattina, presso il Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, il programma della XXXVI edizione di Todi Festival, kermesse di teatro, musica e arti visive, fondata nel 1987 da Silvano Spada, che si terrà dal 27 Agosto al 4 Settembre prossimi.

Uno dei principali appuntamenti culturali in Umbria e in Italia a presentare il quale, insieme alla Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei e al Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, c’erano il Direttore Artistico di Todi Festival 2022, Eugenio Guarducci e il Presidente della Fondazione Progetti Beverly Pepper, Michele Ciribifera. Confermata dunque, per il settimo anno consecutivo, la direzione artistica di Eugenio Guarducci e l’organizzazione in capo all’Agenzia Sedicieventi, grazie al successo delle ultime sei edizioni.

“Il Festival di Todi – afferma la Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei –  al pari dei grandi eventi che la nostra regione ospita, è una vera ricchezza sia dal punto di vista culturale che da quello promozionale. La nostra regione è sempre più attrattiva verso l’esterno, grazie alle sue bellezze naturalistiche e architettoniche, grazie all’attenta e costante promozione, e anche grazie a un’offerta culturale sempre più ampia e di altro valore. Il Festival di Todi, in cui la Regione crede fermamente, ne è la dimostrazione tangibile. Un evento che come sempre sarà in grado di offrire appuntamenti di spessore che coinvolgono varie forme d’arte, fruibili dai tanti turisti e, ovviamente, anche dagli umbri che sempre più amano vivere appieno la propria Terra. Agli organizzatori e a tutti coloro che a vario titolo, con il loro lavoro e il loro impegno, permettono tutto questo, va il più sincero ringraziamento”.

Il felice connubio tra Todi e il suo Festival – dichiara il Sindaco di Todi, Antonino Ruggiano – è pronto a rinnovarsi anche quest’anno, con la manifestazione che si farà di nuovo, ancora una volta, portatrice di una importante cifra artistica e di una spinta turistica a favore dell’intero territorio regionale. Con il Todi Festival la città si consolida come centro di propulsione culturale, grazie a un programma ricco e variegato all’interno del quale figurano debutti nazionali ed esclusive regionali, con la consueta attenzione all’attualità e all’innovazione e senza trascurare la relazione con alcune realtà locali. L’intera città come palcoscenico, con il sipario che si aprirà su spettacoli che faranno parlare giornali, tv, radio, siti web e social di Todi come una delle capitali della cultura italiana. A ciò contribuiranno la mostra e le straordinarie installazioni, in piazza e nelle cisterne romane, di Fabrizio Plessi, il più grande maestro della video arte a livello mondiale, già autore del manifesto 2022, la cui presenza a Todi segue quella di Beverly Pepper e di Arnaldo Pomodoro ed è frutto della proficua collaborazione con la Fondazione Beverly Pepper, promotrice della terza edizione del Festival delle Arti, al via dal 26 Agosto“.

Todi Festival continua quindi a rivendicare dinamismo, novità e freschezza e a confermare e rafforzare il suo indirizzo verso opere ineditedebutti nazionali ed esclusive regionali, con la contaminazione tra generi quali teatro, musica, circo, letteratura e arte contemporanea. Proponendo, tra gli altri, spettacoli e incontri concepiti appositamente per determinati contenitori culturali cittadini. Sempre nell’intento di costruire un’offerta quanto più ampia e variegata, Todi Festival anche quest’anno non prevede repliche di spettacoli, presentando ogni giorno un programma diverso.

Il Todi Festival – afferma il Direttore Artistico Eugenio Guarducci – è un progetto che ci sorprende sempre per la sua capacità di riuscire a dialogare in modo armonico con tante espressioni artistiche e culturali, componendo un grande puzzle colorato di mille sfumature. Non trovo che il merito sia di qualcuno in particolare se non di una Città come Todi che favorisce la costruzione di un ambiente fertile capace di ascoltare e di dare spazio a chi ha già dimostrato il suo talento ma anche a tutti coloro che il proprio talento devono ancora vederselo riconosciuto”.

Un dialogo costante tra tradizione e innovazione perfettamente rappresentati nel Manifesto di quest’anno. È infatti Fabrizio Plessi a firmare l’immagine che accompagnerà la promozione e lo svolgimento della XXXVI edizione. “Il manifesto – dichiara Plessi – rappresenta una coppia di monitor di liquido rosso in cui cadono delle pietre. Sono quadri digitali, pittura in movimento. Simbolo degli squilibri, delle asimmetrie del nostro tempo, ma anche metafora delle capacità di tenere insieme forze contrastanti e dirompenti attraverso la forza magnetica, fluida e attrattiva dell’arte e della creatività degli artisti”. Considerato uno dei pionieri della video arte in Italia, Plessi è sicuramente il primo ad aver utilizzato il monitor televisivo come un vero e proprio materiale fin dagli anni Settanta, dentro cui a scorrere è un flusso inarrestabile di acqua e di fuoco digitale.

Il proficuo incontro tra Todi Festival e l’opera del Maestro è frutto della collaborazione con la Fondazione Progetti Beverly Pepper di Todi, promotrice della terza edizione del Festival delle Arti, in programma a partire dal prossimo 26 Agosto e che proseguirà anche durante il Todi Festival.

“La nostra Fondazione – sottolinea Michele Ciribifera, Presidente Fondazione Progetti Beverly Pepper –   sostiene da sempre la collaborazione fra le varie associazioni operanti a Todi in quanto solo lavorando in maniera sinergica è possibile realizzare eventi culturali di livello per promuovere la città e il turismo consapevole. Dopo l’installazione permanente di Arnaldo Pomodoro nel 2021 anche quest’anno siamo davvero fieri di ospitare, per la terza edizione del Festival delle Arti, Fabrizio Plessi, uno dei più grandi maestri della video arte in Italia. Con una scultura temporanea in Piazza del Popolo e un’opera permanente presso le Cisterne romane si rinnova il sodalizio con Todi Festival e con la città di Todi che aspira di anno in anno a divenire una delle nuove capitali dell’arte contemporanea”.

In omaggio a Fabrizio Plessi, si terrà la mostra temporanea che sarà allestita nella suggestiva Sala delle Pietre. L’esposizione, curata da Marco Tonelli, verrà inaugurata Sabato 27 Agosto nel corso della prima giornata del Todi Festival. In particolare, saranno visibili dipinti di grandi dimensioni che rappresentano una sorta di mnemosine privata dell’artista, quali frammenti della sua immaginaria e al tempo stesso reale navigazione nelle acque incerte e burrascose della contemporaneità.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI DI TODI FESTIVAL 2022

Main Stage | Teatro Comunale di Todi e Chiostro di San Fortunato 

Una ricca serie di appuntamenti attende il pubblico del Teatro Comunale. Ad aprire il Festival, Sabato 27 Agosto, alle ore 21, il debutto nazionale de Il corpo della donna come campo di battaglia di Matëi Vişniec, regia di Alessio Pizzech, con Marianella Bargilli e Annalisa Canfora. Due donne – una psicologa americana e una donna bosniaca vittima di uno  stupro di guerra – e, sullo sfondo, la guerra in Bosnia. Matëi Vişniec, uno dei maggiori drammaturghi europei, ci racconta con intelligenza, poesia e acume gli effetti devastanti della guerra dove l’arma più feroce per distruggere gli individui e la collettività è rappresentata proprio dalle violenze fisiche sulle donne.

Domenica 28 Agosto, ancora un’anteprima nazionale sul palco del Teatro Comunale, alle ore 21, dove andrà in scena In fedeltà del pluripremiato Rob Drummond, con la regia di Roberto Rustioni e la performance di Loris Fabiani.  Un game-show dal tocco leggero in cui Fabiani invita due persone single del pubblico, che non si conoscono tra loro, a costruire sul palco un primo appuntamento. Con leggerezza, partendo dalla biografia di Darwin e dalle sue teorie scientifiche, fino ad arrivare ai siti d’incontro web, l’autore, attraverso la continua interazione con gli spettatori, si interroga sull’amore.

Spazio alla danza Martedì 30 Agosto, sempre al Teatro Comunale alle ore 21, e al debutto nazionale di Pinocchio, con la coreografia di Emilio Calcagno e cinque danzatori in scena: Amalia Borsellino, Giulia Di Guardo, Luigi Geraci Vilotta, Rosada Letizia Zangri, Ilyes Triki. I temi di questo racconto – tra sogno e realtà, bugie, verità e manipolazione – lo rendono ancora estremamente contemporaneo. Figlio improbabile, Pinocchio è l’archetipo del bambino dei sogni: prima di tutto desiderato e poi fatto su misura dal genitore per colmare la sua solitudine. Un racconto che descrive perfettamente la violenza dell’educatore, la tensione tra la manipolazione e l’apprendimento che nasce dal confronto con gli adulti, ma anche la prepotenza dei bambini tra di loro. Pinocchio impara così che, di fronte alla violenza del mondo, la menzogna non è sempre punita, né la verità premiata.

Si passa quindi alla musica Mercoledì 31 Agosto, alle ore 21.00 al Chiostro di San Fortunato, con il concerto di piano e voce, in esclusiva regionale, del giovane talento Frida Bollani Magoni. Figlia d’arte, da sempre immersa nel mondo dei suoni e della musica, Frida comincia a studiare regolarmente pianoforte classico all’età di 7 anni sotto la guida del maestro Paolo Razzuoli, che le insegna la notazione musicale in Braille.

Talento raro, è stata protagonista di un’emozionante esibizione al Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica per le celebrazioni del 2 Giugno e ha accompagnato in più occasioni Roberto Bolle.

In prima nazionale, Giovedì 1 Settembre il sipario si alzerà su L’altro mondo di Daniele Ronco e Luigi Saravo, in scena alle ore 21.00 al Teatro Comunale di Todi, che combina teatro esperienziale con l’innovativo format del teatro a pedali. Nel momento in cui accede in sala, lo spettatore viene invitato a rispondere ad alcune domande che riguardano problematiche relative al cambiamento climatico e alle criticità ad esso collegate. ll pubblico è quindi chiamato a raccontare, attraverso una piattaforma dedicata, alcune delle sue abitudini ed esperienze per elaborare un racconto collettivo. Teatro a Pedali è invece il format in cui le persone, grazie alla loro pedalata, contribuiscono attivamente alla sostenibilità di uno spettacolo. Il pubblico coinvolto in un evento realizzato con Teatro a Pedali può avere a disposizione fino a 14 bike collegate a un sistema di cogenerazione elettrica e, grazie allo sforzo fisico prodotto pedalando, genererà l’energia necessaria ad alimentare l’impianto audio-luci del palcoscenico.

Venerdì 2 Settembre ancora un’esclusiva regionale, in programma alle ore 21 nel Chiostro di San Fortunato, dove andrà in scena Il quotidiano innamoramento, rito sonoro di e con Mariangela Gualtieri, con la guida di Cesare Ronconi. Lo spettacolo dà voce ai versi di Quando non morivo, ultima raccolta di poesie della Gualtieri, li intreccia ad altri del passato e compone il tutto in una partitura ritmica ben orchestrata, restituita sotto forma di “incanto fonico”, quel bagno acustico che sprofonda ognuno in se stesso e allo stesso tempo tiene viva e unita l’intera comunità degli spettatori.

Sabato 3 Settembre è dedicato alla valorizzazione delle affascinanti arti circensi con il debutto, alle ore 21.00, di Gelsomina dreams per la regia e coreografia di Caterina Mochi Sismondi. In scena Elisa Mutto, Alexandre Duarte, Federico Ceragioli, Vladimir Ježić, Michelangelo Merlanti, Ivan Ieri, Bea Zanin, Nicolò Bottasso, Paolo Stratta e Nina Carola Stratta. La drammaturgia, ispirata all’immaginario di Federico Fellini, poggia sul sogno di Gelsomina, una giovane donna/bambina, eterea e visionaria. Il suo viaggio onirico dà vita a una proiezione sospesa di personaggi, in bilico tra il glamour in stile dolce vita e il mondo della strada, mescolando visioni circensi ed elementi di teatralità.

Si torna al Chiostro di San Fortunato Domenica 4 Settembre, alle ore 18.30, con il coinvolgente dialogo tra scienza e avventura dal titolo Mari & Menti, in anteprima nazionale, in compagnia di Giulio Maira, neurochirurgo di fama internazionale e Alberto Luca Recchi, esploratore del mare, protagonista insieme a Piero Angela dell’apprezzatissima conferenza/spettacolo I segreti del mareSembra che la vita sia nata nelle profondità dell’oceano e lì sarebbero nati anche la morte, il sesso e l’altruismo. La storia degli animali, e quindi anche la nostra, è una storia di mare. Poi abbiamo sviluppato il pensiero, la coscienza, il linguaggio, le emozioni e l’amore, ma ancora oggi un pesce vive dentro ognuno di noi.

Grande chiusura, Domenica 4 Settembre alle ore 21 al Teatro Comunale di Todi, con Patty Pravo e il suo Minaccia bionda Tour, in esclusiva regionale. Uno spettacolo imperdibile in cui l’artista, in piena libertà e nello stile che la contraddistingue, si racconterà fra musica e parole. Successi, ricordi, aneddoti e contributi video, alcuni dei quali inediti, saranno scanditi dalla voce narrante live di Pino Strabioli. In scaletta i brani che hanno fatto la storia della musica italiana, ma anche quelli più ricercati e sperimentali, per un’artista amatissima che, dalla mitica notte romana del Piper, continua a sedurre il pubblico, tra successi e sparizioni, provocazioni e intense interpretazioni.

Teatro Nido dell’Aquila | Rassegna Todi Off #6

Alla sua sesta edizione, Todi Festival torna con Todi Off, la seguitissima rassegna di teatro e danza contemporanei orientata sin dalla sua nascita alla formazione di pubblico e artisti per un loro avvicinamento al teatro di ricerca. A cura di Teatro di Sacco, diretto da Roberto Biselli con il supporto organizzativo di Biancamaria Cola, in collaborazione con Teatro e Critica, Todi Off si articolerà in otto giornate con sei spettacoli – di cui due debutti assoluti – e altrettanti incontri di formazione rivolti agli spettatori che, al termine di ogni spettacolo, si potranno fermare per conoscere meglio la compagnia protagonista.

Todi Off torna con lo stesso entusiasmo e alcune novità: il claim Futuro Anteriore, che ha accompagnato la rassegna nei sui primi cinque anni, viene infatti sostituito dall’evocativo Fortezza Bastiani. La sezione dedicata al teatro e alla danza contemporanei ha voluto così aprire un nuovo e accurato percorso di selezione degli artisti per dare adeguata visibilità a promettenti attori/attrici e danzatori/danzatrici rimasti fino ad oggi a margine della scena contemporanea, in attesa dell’opportunità che consenta loro di calcare un palcoscenico di prestigio.

Gli spettacoli della rassegna Todi Off si terranno da Domenica 28 a Martedì 30 Agosto e poi da Giovedì 1 a Sabato 3 Settembre, alle ore 18, presso il suggestivo Nido dell’Aquila. Queste le proposte in programma: Don Giovanni, da Mozart e Da Ponte a I Tre Barba, con Lorenzo De Liberato, Alessio Esposito e Lorenzo Garufo, regia di Lorenzo De Liberato; lo Stabat Pater di Elena Lolli e Manuel Ferreira, con Manuel Ferreira e Gioele Cosentino, regia di Claudio Orlandini; ‘A Merica di Ramona Tripodi, con Anna Carla Broegg e Ramona Tripodi; Let me be di e con Giuseppe Comuniello e Camilla Guarino; Lei Lear di e con Chiara Fenizi e Julieta Marocco, regia di André Casaca, Chiara Fenizi e Julieta Marocco; Pulcinella all’antica di e con Valerio Apice.

Formazione di pubblico e artisti

Sono ben quattro gli appuntamenti orientati alla formazione di pubblico e artisti, tra masterclassworkshop e laboratori, in programma dal 28 Agosto e il 3 Settembre: il workshop WHAT’S YOUR nAIM? in collaborazione con Cornelia Dance Company rivolto a danzatori professionisti per il quale è ancora possibile candidarsi inviando entro domani, 15 Luglio, il proprio curriculum con il relativo materiale video tramite il link www.todifestival.it/workshop-2022le due masterclass: Enciclopedia delle emozioni Vol. 4, condotta dal regista, drammaturgo e pedagogo Davide Iodice, dal 28 Agosto al 1° Settembre e Il mestiere della regia. Impulso. Progetto. Passione, in compagnia della regista teatrale Serena Sinigaglia, dal 31 Agosto al 3 Settembre. I tre appuntamenti si terranno presso lo storico e centralissimo Palazzo del Vignola. Per informazioni e iscrizioni relative alle due masterclass è possibile scrivere a todioff2021@teatrodisacco.it.

Inoltre, nell’ambito della collaborazione tra Todi Festival e la rivista online Teatro e Critica, dal 27 Agosto al 4 Settembre Todi tornerà a essere la sede del Laboratorio di scrittura critica e giornalismo teatrale condotto da Viviana Raciti e da quest’anno gratuito. La chiamata è rivolta ad amanti del teatro senza limiti di età, a spettatori e spettatrici, studenti e studentesse in arti performative e giovani firme della stampa. Per tutta la durata del Festival, il gruppo ne seguirà gli spettacoli e le attività in un racconto quotidiano, lavorando come una vera e propria redazione giornalistica che ogni giorno pubblicherà un quotidiano cartaceo di informazione e critica dal titolo Infinito Futuro, distribuito nei luoghi del Festival e online sui canali della rivista e del Festival. In un lavoro dinamico e collettivo, i partecipanti potranno approfondire gli stili e i linguaggi del giornalismo culturale e della critica delle arti performative, sperimentando diversi formati di recensione, intervista, editoriali, diari di visione e utilizzando diverse tecniche di scrittura, lavorando insieme alle fasi di editing, impaginazione, titolazione e pubblicazione. Per inviare la propria candidatura – entro Martedì 23 Agosto – o chiedere ulteriori informazioni relative al Laboratorio di scrittura critica e giornalismo teatrale, scrivere a teatroecriticalab@gmail.com.

Inoltre, in occasione della XXXVI edizione di Todi Festival e del tema individuato per il sesto anno del Todi Off “Fortezze Bastiani”, tutte le realtà teatrali dell’Umbria e dintorni sono invitate a un incontro aperto sulle modalità di presenza e partecipazione dello spettatore contemporaneo e sulle relazioni che i teatri hanno con i propri territori, geografici e umani. L’incontro dal titolo Spettatori, territori e teatri in resistenza si terrà Mercoledì 31 Agosto alle ore 18.30 presso il Palazzo del Vignola e sarà moderato da Viviana Raciti di Teatro e Critica, con gli interventi di Stefano Romagnoli e Roberto Biselli insieme ai partecipanti alle masterclass.

Rassegna Around Todi

Spazio anche quest’anno alla valorizzazione delle eccellenze del territorio e agli appuntamenti letterari.

Domenica 28 Agosto, alle ore 18.00, presso il Chiostro di San Fortunato si terrà il Concerto del Collegium Tiberinum, Giovani bacchette, nell’ambito della XXVI edizione del Corso di Avviamento alla Direzione d’Orchestra tenuto dal maestro Fabrizio Dorsi.

Giovedì 1 Settembre, alle ore 19, all’Arena Palazzo Francisci sarà la volta di Los limites del cuerpo/I limiti del corpo confermando la proficua collaborazione tra Todi Festival e le ospiti del Centro DCA-Disturbi del Comportamento Alimentare e del Centro diurno Il Nido delle Rondini ancora una volta protagoniste di una coinvolgente performance diretta da Costanza Pannacci e Raffaella Fasoli.

Tornano anche gli Incontri con l’Autore, alle ore 18, presso l’accogliente Sala del Consiglio del Comune di Todi. È firmato Rotary Club Todi, l’appuntamento di Domenica 28 Agosto con Rita Boini per la presentazione del nuovo libro Donne di confine e oltre. Spazio quindi, Lunedì 29 Agosto, a Fabrizio Dorsi e alla sua Antologia di racconti musicali. Si prosegue Martedi 30 Agosto con la presentazione dell’ultimo libro di Andrea Zaghi, La memoria e il futuro, con gli interventi di Nicoletta Picchio, Direttrice della Collana Bellissima edita da Luiss University Press nonché Giornalista del Sole 24 Ore, e l’imprenditrice Luisa Todini; è prevista anche la partecipazione di Olga Urbani (Urbani Tartufi) e di Chiara Lungarotti (Cantine Lungarotti) che porteranno la loro testimonianza diretta sui Musei d’Impresa. Spazio quindi, Mercoledì 31 Agosto, all’Album Maroc – Festival National des Arts Populaires FNAP che raccoglie i migliori scatti della fotografa Paola Ghirotti, alcuni dei quali proposti nell’ambito della mostra un Marocco visitabile presso la galleria magazzino “unGiappone” a Todi in vicolo di Paragnano 7. A chiudere gli Incontri con l’AutoreSabato 3 Settembre – grazie alla rinnovata partnership con il prestigioso Premio Andersen – Todi Festival Kids presenta Sabrina GiarratanaMiglior Scrittrice 2022, che insieme ad Alessandra Comparozzi, Presidente Birba, incontrerà grandi e piccini all’insegna di coinvolgenti letture.

Nell’ambito del progetto di residenza cinematografica Ustories, si terrà Mercoledì 31 Agosto alle ore 18 presso il Nido dell’Aquila, l’incontro con i vari protagonisti di questo originale percorso – nato per raccontare l’Umbria e sostenere i giovani film maker – che si concluderà con la proiezione del Cortometraggio vincitore.

Inoltre, Iubel, che ogni anno assegna il Premio Jacopone alla Carriera, ritorna in occasione di Todi Festival con due ospiti d’eccezione – Michele Mari e Marisa Bulgheroni – sui temi della creatività, della sperimentazione e dell’attenzione alla parola. Gli appuntamenti si terranno alle ore 18.30, rispettivamente Giovedì 1 Settembre presso il Chiostro di San Fortunato e Venerdì 2 Settembre al Palazzo del Vignola.

E ancora, appuntamenti dedicati all’arte con temporanea in collaborazione, rispettivamente, con Todi Open Doors e UNU unonell’unico.

Gli spettacoli e gli incontri delle Rassegne Todi Off e Around Todi sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

I biglietti per gli spettacoli del main stage sono acquistabili sul sito www.todifestival.it.

 

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*