Al Secci di Terni va in scena la danza con la Compagnia Abbondanza/Bertoni 🗓 🗺

Arte e cultura Eventi Teatro Terni
Teatro Secci di Terni Map

Al Secci di Terni va in scena la danza con la Compagnia Abbondanza/Bertoni

Prosegue la Stagione 22/23 del Teatro Secci di Terni. Sabato 12 alle 20.45 e domenica 13 novembre alle 17 la Compagnia Abbondanza/Bertoni, tra più importanti realtà nel panorama della danza contemporanea, porta in scena la sua ultima creazione IDEM. Io contengo moltitudini. L’ideazione e la regia sono di Michele Abbondanza, coreografia e costumi di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, l’interpretazione e la collaborazione alle coreografie di Fabio Caputo, Sara Cavalieri, Cecilia Francesca Croce e Filippo Porro.

IDEM è una delle infinite e possibili messinscene della verità tra quattro esseri umani. “Diamo forma alle moltitudini che li attraversano presentando iconografie di gruppo e morfologie di identità personali tramite continue migrazioni di spazi, luoghi e personalità. – raccontano nelle note gli autori – IDEM è una danza di forme ed espressioni, atteggiamenti e attitudini che percorrono continuamente il corpo e il viso degli interpreti. Il movimento implode dentro di loro senza mai trovare una via d’uscita. È vibrazione di un corpo e più corpi, di un nome e della sua assenza. Creature tarantolate che urlano il loro essere mille in uno e che trovano identità e condivisione nella compulsività della relazione. IDEM è fatto di sensi con cui il pensiero si identifica, di ansie, di piaceri e di paure. Di mille nascite, piccole morti e di una sola resurrezione finale. I personaggi non assomigliano mai a se stessi perché attingono continuamente al passato e contemporaneamente allucinano il presente, non potendo che restituire forme distopiche e irrisolte. La loro memoria condizionata rivela una realtà scenica che riflette come in specchi deformanti, una moltitudine di loro “io”, moltiplicati a loro volta in un caleidoscopico gioco al massacro e di rinascita. Non possono tragicamente fare a meno l’uno dell’altro perché sono “Idem”: la stessa cosa. Con questo spettacolo vorremmo lasciare libero spazio per una libera forma a queste voci in un flusso liquido e continuo di “identità” che germogliano, sfioriscono e si incrociano prendendo contorno e contenuto per una visionaria metafora ballata del vivere”.

IDEM. Io contengo moltitudini è il primo passo del percorso Io è un altro (2022-2023-2024), Progetto triennale sul concetto di identità. Come spiega la Compagnia: “Intendiamo come identità quell’insieme di caratteristiche che rendono una persona unica e irripetibile nella percezione che ha di se stessa e degli altri. Sia come entità continua o intermittente nel tempo (durata), sia come creatura libera nell’accettazione della propria sensualità psicologica e morfologica (non sempre coincidenti)”.

Info e biglietti

È possibile prenotare telefonicamente al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria 075 57542222, dal lunedì al sabato dalle 17 alle 20.

Acquisto online sul sito www.teatrostabile.umbria.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*