Storia, arte e cialde a volontà per la ricorrenza di Sant’Ercolano

 
Chiama o scrivi in redazione


Storia, arte e cialde a volontà per la ricorrenza di Sant'Ercolano

Storia, arte e cialde a volontà per la ricorrenza di Sant’Ercolano

PERUGIA – Arte, storia e cialde. A volontà. La ricorrenza di Sant’Ercolano, che cade il 7 novembre, verrà celebrata domenica prossima, 10 novembre, con una serie di iniziative religiose e culturali. Tra queste un appuntamento di spessore organizzato da “Radici di pietra” con il titolo: “Dal Bonfigli al Regnaud – Le trasformazioni di una chiesa“. Ne parleranno, all’interno della chiesa ed alla presenza del rettore del sacro tempio, Chiara Basta, Michele Bilancia, Elio Clero Bertoldi, Franco Mezzanotte.

© Protetto da Copyright DMCA

Al termine, come tradizione, verranno offerte le cialde di Sant’Ercolano. Ingresso e consumazioni libere.

Il tempio, a forma di chiesa-torre ed a pianta poligonale, venne costruito – sul luogo ove il santo vescovo, “defensor civitatis“, fu martirizzato nel 540 dall’esercito di Totila che aveva assediato Perugia – tra il 1297 ed il 1326. La doppia scalinata, che conduce al portale gotico (originale) venne costruita nel 1607. Decorazioni a stucco ed affreschi furono aggiunti sino al Seicento.

Le reliquie sono custodite all’interno di uno splendido sarcofago di epoca imperiale romana, con scanalature a forma di “esse” (del III sec. d.C.) ritrovato nelle campagne a nord-est di Perugia, in località Sant’Orfeto, sul quale é appoggiato l’altare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*