Umbria Jazz 2021, posti numerati e ridotti, distanziamento e mascherina

 
Chiama o scrivi in redazione


Grandi effetti scenici e musics a tutto volume per The Chainsmokers ad Umbria Jazz

Umbria Jazz 2021, posti numerati e ridotti, distanziamento e mascherina

Umbria Jazz non sarà come gli anni precedenti. Il festival è stato confermato, si farà dal 9 al 18 luglio 2021, ma la questione del numero di posti all’Arena Santa Giuliana e al Teatro Morlacchi rimane sospesa. Le regole saranno sempre le stesse: distanziamento e mascherina, ma questo comporta a una riduzione dei posti che dovranno essere numerati. Il programma proposto è di qualità.

© Protetto da Copyright DMCA

“Dopo lo stop forzato di tutti i grandi eventi targati UJ del 2020 torna a luglio il festival per eccellenza – scrive in una nota la Fondazione -. Non sarà ovviamente un’edizione come quelle a cui siamo abituati, ma è un segnale forte di ripresa e di ritorno graduale alla normalità, che è la cosa di cui abbiamo tutti più bisogno dopo oltre un anno di sacrifici. Questa ripartenza serve anche a sottolineare il ruolo che il jazz, la musica e la cultura hanno sempre nella valorizzazione e promozione dell’Umbria a livello turistico. Oltre ai nomi già annunciati saranno in programma a UJ21 anche il quartetto di Billy Hart con Ethan Iverson, Enrico Rava in duo con Fred Hersch, Cécile McLorin Salvant con Sullivan Fortner, Imany Voodoo Cello, Paolo Fresu con l’omaggio a David Bowie, Melody Gardot, Cimafunk, Gonzalo Rubalcaba & Aymeé Nuviola, Quinteto Astor Piazzolla, Edmar Castaneda/Gregoire Maret Duo, Danilo Rea, Gino Paoli & Funk Off. Fred Hersch in trio e Brad Mehldau in piano solo saranno anche on stage al Festival dei Due Mondi di Spoleto nell’ambito di una collaborazione tra le due grandi realtà culturali umbre”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*