Musica: Jamie Cullum e Branford Marsalis a Umbria jazz 2021

 
Chiama o scrivi in redazione


Musica: Jamie Cullum e Branford Marsalis a Umbria jazz 2021
by Milena Wieczorek

Musica: Jamie Cullum e Branford Marsalis a Umbria jazz 2021

Jamie Cullum in programma il 12 luglio e il quartetto di Branford Marsalis il 14 luglio sono altri due concerti confermati per l” edizione 2021 (9-18 luglio) di Umbria jazz dopo l” annullamento, a causa del prolungarsi dell” emergenza Covid-19, di quella di quest” anno. Nomi quindi che si vanno ad aggiungere a quelli già riprogrammati per il prossimo anno: Tom Jones (13 luglio) e il progetto Redman-Mehldau-Mcbride-Blade ” A MoodSwing Reunion” (14 luglio, per un doppio set all” Arena Santa Giuliana proprio con Marsalis e compagni).

La Fondazione di partecipazione di Uj sta andando sempre di più verso un” edizione “fotocopia” di quella che era prevista per quest” anno e pertanto posticipata di 12 mesi. Il festival nella sua riprogrammazione al 2021 riparte quindi anche da una star come Jamie Cullum – milioni di dischi all” attivo, una nomination ai Grammy (miglior album di jazz vocale) e una al Golden Globe (la canzone di ” Gran Torino” , il film di Clint Eastwood), più numerosi altri premi e nomination – la cui popolarità trasversale va oltre i generi codificati.

Con il tempo l” etichetta di jazzman degli inizi è diventata sempre più stretta per Cullum che grazie ad un talento molto eclettico ha ampliato i suoi orizzonti musicali spaziando tra soul, hip hop, rock e pop.

Altro evento quindi confermato per Uj è pure quello con Branford Marsalis e il suo quartetto che resta lo strumento privilegiato per mezzo del quale il musicista originario di New Orleans può esprimere ai massimi livelli la sua creatività e la sua idea di musica e di jazz contemporaneo. Un quartetto nato nel 1986 e rimasto attivo pressoché ininterrottamente e stabile nella line up per oltre tre decenni: il pianista Joey Calderazzo ed il contrabbassista Eric Revis sono nella band da vent” anni, il batterista Justin Faulkner è il “rookie” entrato nel 2009.

Umbria jazz, oltre a riprogrammare il festival per il 2021, sta intanto lavorando anche alla quattro giorni di musica prevista ad agosto. La Fondazione Umbria Jazz, “per non fermare la musica e come primo passo verso una nuova normalità”, insieme alle autorità locali sta delineando il programma per le giornate del 7-8-9-10 agosto, a Perugia, con il meglio del jazz italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*