Le melodie del Maestro Mastrini risuonano nel Teatro di Paglia di Poggiovalle

Le melodie del Maestro Mastrini risuonano nel Teatro di Paglia di Poggiovalle

Le melodie del Maestro Mastrini risuonano nel Teatro di Paglia di Poggiovalle

Il Festival Internazionale Green Music continua con un gran numero di appuntamenti che arricchiscono il programma musicale e culturale dell’estate umbra, grazie al lavoro del direttore artistico Maestro Maurizio Mastrini e grazie all’importante sostegno del GAL Trasimeno Orvietano, del GAL Valle Umbra e Sibillini e di altri Enti locali.

Il 20 agosto protagonista della giornata sarà proprio il Maestro Maurizio Mastrini che, oltre ad essere il direttore artistico della manifestazione, è un pianista eclettico, definito dalla critica uno dei maggiori compositori del panorama internazionale musicale e strumentale che vanta più di 35 milioni di ascolti su Spotify. Il Maestro si esibirà insieme all’Orchestra Suonosfera, diretta dal Maestro Paolo Scibilia, alle ore 18,30 presso la tenuta Poggiovalle a Fabro, proponendo un viaggio attraverso le sue creazioni più celebri e suggestive.

L’evento ha un nome particolare: Concerto nel Teatro di Paglia e si svolgerà all’interno di un vero e proprio teatro allestito con balle di fieno. In questo modo il pubblico siederà su sedute semplici, che lo aiuteranno a connettersi con il paesaggio circostante e a creare un’atmosfera particolare in cui le dolci melodie del piano si fonderanno con il canto delle cicale e con gli altri suoni della natura, creando una vera e propria esperienza multisensoriale e totalizzante.

In questa cornice così suggestiva il Maestro presenterà il progetto musicale Hugs, il suo ultimo lavoro discografico, che raccoglie alcuni dei suoi brani più celebri, tra i quali proprio HugsCarezzeButterfly e W la vita.

Anche questo concerto, così come tutti gli altri in programma all’interno del Festival Internazionale Green Music, sarà completamente gratuito, in linea con i valori della manifestazione e del Maestro Maurizio Mastrini che punta a diffondere cultura musicale senza alcun tipo di barriera, neanche economica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*