Antica Fiera Lincea di Acquasparta, oggi la rievocazione storica

 
Chiama o scrivi in redazione


Antica Fiera Lincea di Acquasparta, oggi la rievocazione storica

Antica Fiera Lincea di Acquasparta, oggi la rievocazione storica

di Rossano Pastura
Avrà inizio oggi, alle ore 14,00, la prima edizione de “L’antica Fiera Lincea di Acquasparta”, una sorta di rievocazione storica di un’iniziativa che, come ha ricordato l’assessore Guido Morichetti, “non vuole essere l’ennesimo mercatino di Natale, come già ce ne sono tanti, ma un momento di valorizzazione e di promozione di prodotti tipici, appuntamenti culturali e momenti ludici, quali erano le antiche fiere dei nostri territori”.

L’inaugurazione prevista per oggi pomeriggio, ha avuto un prologo nella serata di ieri, presso la prestigiosa “sala del trono” di Palazzo Cesi, con l’incontro culturale intitolato “Le fiere e il mercato di Acquasparta: spunti per una ricerca storica”.

L’incontro, curato dall’Associazione Lynks, ed elaborato dall’architetto Riccardo Picchiarati, ha ricostruito l’origine delle fiere e dei mercati di Acquasparta, risalenti addirittura al 1594, anno della concessione da parte del Papa del benestare per l’istituzione del mercato. Da lì un excursus nella storia della città delle acque con la scoperta dei luoghi e delle modalità con cui si svolgevano le fiere annuali e i mercati settimanali.

Ad introdurre i lavori il sindaco Giovanni Montani, che ha voluto ricordare come l’amministrazione comunale di Acquasparta stia promuovendo una serie di iniziative che puntino al rilancio turistico, culturale ed economico, del territorio della cosiddetta “centrale Umbra”, insieme ai comuni di Avigliano Umbro, Montecastrilli e San Gemini. “Un territorio – ha aggiunto Montani – che deve riscoprire la propria vocazione agricolo – commerciale, da promuovere con azioni sinergiche ed integrate fra i 4 comuni, al fine da costituire un distretto caratteristico di queste peculiarità, in grado di divenire attrattivo e competitivo verso altri territori e verso operatori esterni”.

L’idea della Fiera lincea, parte proprio dalla fondazione, ad Acquasparta, della prima accademia scientifica al mondo, l’Accademia dei Lincei, inaugurata dal duca Federico Cesi, il 17 agosto del 1603. Anche se la sede ufficiale dell’accademia era Roma, Acquasparta e il palazzo Cesi ne fu quella che potremmo definire una “sede distaccata”.

Acquasparta era già allora conosciuta nel territorio circostante perla sua tradizione di fiere e mercati.

“E’ per questo che oggi, quattrocento anni dopo, abbiamo pensato di ricreare quell’atmosfera, ricordando i momenti in cui le vie del nostro piccolo paese erano piene di studiosi e scienziati che lavoravano per cambiare il volto della scienza e che, nel tempo libero, non disdegnavano una passeggiata per la fiera: La Fiera Lincea di Natale” ha dichiarato l’assessore alla cultura Guido Morichetti.

Numerosi gli eventi, adatti a tutte le età, che compongono il programma di questa prima “Fiera Lincea di Natale”, che si protrarrà fino al 6 gennaio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*