Altri tre morti in Umbria per Covid, ma seconda ondata è superata

 
Chiama o scrivi in redazione


Settecento contagi in 24 ore, dati drammatici, raddoppiati i pazienti in intensiva

Altri tre morti in Umbria per Covid, ma seconda ondata è superata

Continua a risalire la curva Covid in Umbria, ma la seconda ondata è superata. Lo riporta oggi il Messaggero dell’Umbria parlando dei modelli del fisico Roberto Battiston, fino ad alcuni anni fa docente dell’UniPg. I calcoli del fisico Roberto Battiston collocano l’Umbria tra le sei regioni che hanno sostanzialmente superato la seconda ondata.

© Protetto da Copyright DMCA

Sono 346 i nuovi contagi nell’arco di una settimana. E’ dal 28 dicembre, infatti, che si regista un aumento di attuali positivi, solo ieri 111 in più. Sette giorni fa erano 3.558 e oggi diventano 3.904. Questo aumento potrebbe essere causato dalla riapertura delle scuole nella seconda settimana di dicembre, ma non è escluso che la causa di questa risalita sia dovuta all’effetto shopping prima di Natale.

I nuovi contagi in Umbria il 3 gennaio sono 202 a fronte di 2.562 tamponi effettuati. Il numero dei guariti è 88, sostanzialmente stabili i ricoverati: 316 (-1) ricoveri ordinari e 48 in intensiva (+1), dopo l’aumento di ieri che ha visto un +17 in un solo giorno.

Purtroppo continuano ad esserci ancora dei morti, ieri 3 (631 in tutto). Le persone in isolamento sono 5.314 mentre quelle in contumacia 3.588. Le persone contagiate in totale da inizio pandemia sono 29.440.

La situazione negli ospedali è la seguente: 11 sono ricoverati nell’ospedale da campo dell’Esercito a Perugia, 40 a Città di Castello (6 in intensiva), 23 a Foligno (6 in intensiva), 62 a Perugia (9 in intensiva), 49 a Spoleto (6 in intensiva), 92 a Terni (21 in intensiva), 39 a Pantalla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*