Legambiente, provincia di Perugia sempre meno verde, buoni numeri per raccolta differenziata

Legambiente, provincia di Perugia sempre meno verde, buoni numeri per raccolta differenziata

Legambiente, provincia di Perugia sempre meno verde, buoni numeri per raccolta differenziata Tutto il territorio provinciale di Perugia perde posizioni. E’ la classifica di Legambiente, pubblicata nel quotidiano economico il Sole 24 Ore, dove emerge che la provincia di Perugia è sempre meno verde, per il quarto anno consecutivo.

Secondo quanto riportato dal quotidiano perugia si piazza al 28esimo posto con un punteggio di 59,34 per cento a – 5. La peggiore performance degli ultimi dieci anni.  La  classifica riquarda l’inquinamento, i rifiuti, il traffico privato e pubblico, la pedonalità. Un valore miglioramento è ad esempio invece quello dei consumi idrici domestici: ogni abitante del Perugino consuma infatti 110 litri, rispetto ai 140 di cinque anni fa. Per quanto riguarda il trasporto pubblico la provincia di Perugia è al  33esimo nella graduatoria delle 104 province italiane.

La quantità di passeggeri trasportati sono quasi dimezzati: nel 2014 ogni mille abitanti, in 134 prendevano l’autobus. Oggi sono rimasti in 74 e a sua volta crescono le auto: ce ne sono 73 ogni cento abitanti. Un buon riscontro si ha sulla raccolta differenziata che nel periodo 2014/2018 è cresciuta di quattro punti percentuali (da 58,34% a 62,24%). Le città migliori sono Mantova, Parma e Bolzano. Le peggiori sono Massa, Agrigento e Catania.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*