Legambiente, al via la Giornata Mondiale delle pulizie del Pianeta, profit e non profit in sinergia



Legambiente, al via la Giornata Mondiale delle pulizie del Pianeta, profit e non profit in sinergia

Non è la prima volta, e probabilmente non sarà neppure l’ultima, che si individua una discarica abusiva. E’ successo Domenica 19 Settembre quando i volontari del Circolo Legambiente Perugia e Valli del Tevere, del Circolo Legambiente Foligno Valli del Topino e del Movimento dello Sconforto Generale, assieme ai dipendenti di Decathlon Foligno e Perugia, Leroy Merlin di Bastia Umbra, hanno individuato cumuli di rifiuti abbandonati all’interno del piazzale di Via dei Vetturali nella zona industriale di Santa Maria degli Angeli (PG), divenuto una vera e propria discarica a cielo aperto. Lamiere di auto, rottami di computer, frigoriferi, videocassette VHS dei classici Disney, sacchi di indumenti, elettrodomestici, estintori, giocattoli per bambini, decine e decine di scarti di plastica, vetro, alluminio, polistirolo, carta e cartone. C’è di tutto e di più nella discarica scovata che, negli anni, è divenuta sempre più grande ingombrando buona parte del piazzale.

Le associazioni, che operano su questo territorio, hanno denunciato a gran voce (e continuano a farlo) lo stato di degrado in cui riversa la zona e siccome questa storia va avanti, da molto tempo, è arrivato il momento in cui non è più accettabile continuare a sopportare tutto ciò, senza riuscire ad attirare quantomeno l’attenzione dell’amministrazione comunale e degli organi competenti in materia di sicurezza e di igiene pubblica. È necessaria una concreta presa di posizione, severa ma giusta, decisa a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti potenziando così l’azione diretta a prevenire comportamenti scorretti ed incivili che deturpano il territorio. Servono deterrenti e strumenti di prevenzione tra cui, ad esempio, il posizionamento sulle zone interessate di telecamere ‘anti-abbandono’ funzionali a registrare immagini utili, che consentano dunque di risalire ai responsabili dell’abbandono dei rifiuti, ricostruendo orari, modalità e abitudini del gesto, individuandoli ed emettendo così sanzioni a loro carico.

È necessario, dunque, l’impegno e la relazione collaborativa tra associazioni locali ed amministrazioni comunali diretta al proseguimento delle attività di coinvolgimento e sensibilizzazione dei cittadini, aziende e Scuole del territorio per una corretta gestione e smaltimento dei rifiuti.

Impegno questo che vedrà ancora una volta insieme associazioni, aziende, scuole, comitati ed amministrazioni cittadine, il prossimo weekend del 24/25/26 Settembre 2021, in occasione della 29° esima edizione della Campagna Nazionale di Legambiente “Puliamo il Mondo”, altro grande appuntamento di volontariato ambientale, dove migliaia di ‘volontari dell’ambiente’ si riuniscono in tutta Italia per ‘liberare’ dai rifiuti i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi, i laghi e le spiagge di molte città. Scopri tutti gli appuntamenti, regionali e locali, in programma quest’anno sul sito www.puliamoilmondo.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*