Le giornate insieme a te per l’ambiente, di McDonald’s fanno tappa a Perugia

Le giornate insieme a te per l’ambiente, di McDonald’s fanno tappa a Perugia

Si terrà domenica 24 ottobre a Perugia l’iniziativa di McDonald’s “Le giornate insieme a te per l’ambiente”; una giornata dedicata alla lotta al fenomeno sempre più attuale del littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nell’ambiente. L’iniziativa è resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con il Comune, Gesenu, “La Garden” e al supporto di Daniele Ercolani e “Natura Urbana”, di cui è presidente. Una giornata aperta a tutti i cittadini che potranno unirsi ai dipendenti dei ristoranti McDonald’s, coinvolti in prima persona nella pulizia di Parco Chico Mendez, Piazza Umbria Jazz e delle aree adiacenti. L’appuntamento, per chiunque voglia dare il proprio contributo, è previsto per le ore 10:00 presso il parcheggio che si trova al lato dell’entrata del McDonald’s di Perugia Stadio.


Da Avinews


Perugia è una delle 100 tappe nazionali che saranno coinvolte nel progetto, per il quale i ristoranti McDonald’s si faranno promotori del coinvolgimento di associazioni e cittadini, unendo le forze per un unico obiettivo: contribuire alla pulizia di parchi, strade, spiagge e piazze, a seconda delle esigenze specifiche di ogni Comune.

Il fenomeno del littering, infatti, è un problema sempre più ampio che oggi crea disagi sia a livello di decoro urbano sia di inquinamento ambientale. Gettare un rifiuto a terra significa immettere nell’ambiente un oggetto che vi rimarrà dai 3 mesi, se di carta, a un secolo, se di plastica, con un impatto che deve tenere conto anche del fatto che in Italia la plastica non raccolta raggiunge le 500.000 tonnellate ogni anno.  La maggiore densità di rifiuti abbandonati interessa i luoghi pubblici all’aperto: nei parchi italiani si trovano 4 rifiuti per metro quadro, mentre nelle spiagge si parla di 7,8 rifiuti ogni metro.

In questo scenario, “Le giornate insieme a te per l’ambiente” si inseriscono in un percorso virtuoso verso la transizione ecologica che McDonald’s ha intrapreso ormai da diversi anni a partire dai suoi ristoranti, con un forte impegno in termini di Packaging e Waste & Recycling.

Ne sono un esempio l’eliminazione della plastica monouso in favore di materiali più sostenibili, l’installazione di contenitori per la raccolta differenziata nelle sale e nei dehors, la collaborazione con Comieco per lo sviluppo di un nuovo sistema per garantire la riciclabilità del packaging in carta e la campagna di sensibilizzazione sulle corrette modalità di raccolta dei rifiuti rivolta ai consumatori dei ristoranti.

Inoltre, attraverso questa iniziativa, McDonald’s rinnova la propria vicinanza ai territori in cui opera con i suoi oltre 610 ristoranti e l’impegno dei 140 licenziatari, imprenditori fortemente radicati nelle comunità locali.

Durante la presentazione dell’iniziativa nel capoluogo umbro, Otello Numerini, assessore alle infrastrutture, lavori pubblici e ambiente del Comune di Perugia, ha innanzitutto voluto rivolgere, a nome dell’Amministrazione, “un grazie a Mc Donald’s e a Natura urbana per la collaborazione preziosa: quella proposta è un’iniziativa da valorizzare in ogni modo possibile. Ed infatti, se è vero che è importante adoperarsi per la pulizia della città, è altrettanto determinante operare per ridurre a monte la quantità dei rifiuti prodotti. In questo contesto è sempre più fondamentale il ruolo che investono le aziende, come Mc Donald’s, di cui apprezziamo gli sforzi volti alla salvaguardia dell’ambiente”.

“Quello di domenica 24 – ha proseguito l’assessore Numerini è un evento che condividiamo e apprezziamo particolarmente per le finalità sociali ed ambientali che ha alla sua base: come Amministrazione saremo presenti perché vogliamo dare un preciso segnale alla cittadinanza che tutti possono e devono collaborare per rendere la città più bella ed accogliente”.

L’obiettivo di questa “iniziativa – ha spiegato Flaviano Bazzucchi, licenziatario di McDonald’s Perugia – è promuovere la lotta contro l’abbandono dei rifiuti: solo insieme possiamo rendere le nostre città un posto migliore e più belle”. Bazzucchi ha tenuto a precisare che l’iniziativa di domenica 24 rientra nell’ambito di un più ampio progetto di Mc Donald’s finalizzato a favorire la tutela dell’ambiente con l’adozione di azioni sostenibili che determinino il minor impatto possibile. “Credo – ha commentato Daniele Ercolani – che si tratti di un esempio virtuoso di collaborazione che coinvolge varie componenti, l’azienda privata, l’Amministrazione comunale, le associazioni e di riflesso anche i cittadini. In questo momento storico così difficile organizzare eventi come questo rappresenta uno stimolo ulteriore per uscire dalla fase critica e ripartire”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*