Bevagna: il segretario dei Socialisti interviene sulla situazione fiume Attone

 
Chiama o scrivi in redazione


Bevagna: il segretario dei Socialisti interviene sulla situazione fiume Attone

Bevagna: il segretario dei Socialisti interviene sulla situazione fiume Attone

Bevagna: La posizione dei socialisti in merito alla situazione fiume Attone Il Segretario del partito socialista di Bevagna mette in evidenza la posizione dei socialisti nei confronti degli eventi inquinanti che si stanno verificando nelle ultime ore nel Comune di Bevagna, in particolare nel fiume Attone.

  • “Questo è lo stato in cui si trova il fiume Attone”.
© Protetto da Copyright DMCA

Un fiume che solca le frazioni di Torre del Colle e arriva nella frazione di Cantalupo nel Comune di Bevagna, con l’acqua colorata di marrone.

“Proprio ieri si è presentato così e subito sono state allertate le autorità competenti come l’arpa e le guardie forestali che stanno facendo le indagini del caso. Sembra si tratti di reflui oleari, ma stiamo aspettando ulteriori indagini per avere la conferma sulla natura di ciò che è stato riversato nel fiume. Noi ci dissociamo fortemente e denunciamo questi fatti che nel 2021 non dovrebbero più accadere. Lo denunciamo con forza e soprattutto speriamo che i responsabili di questo scempio ambientale possano essere individuati e a loro possa essere fatto pagare a caro prezzo questo scempio nei confronti del territorio.”
  • Da tanti anni i fiumi soprattutto della Valle Umbra Sud sono sotto osservazione in quanto spesso sono stati soggetti a questo tipo di eventi inquinanti.

”Noi come come socialisti, siamo sempre stati attenti alla tutela del nostro territorio, segnalando con prontezza ogni qual volta si presentassero eventi del genere. Ringraziamo anche le tante associazioni, movimenti di tutela ambientale presenti sul territorio e anche i tanti cittadini sempre pronti a segnalare e collaborare.”

“È una vergogna che nonostante tutto questo tempo non si riesca a venire a capo di questa situazione intollerabile e vergognosa contro la nostra amata terra. Ci sono in corso indagini e inchieste da parte della procura della repubblica che speriamo possano andare a buon fine segnando la fine di questi danni ambientali. ”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*