Ricostruzione, Conte, sarà la priorità ed ex presidente Marini dà qualche spunto da semplice cittadina

 
Chiama o scrivi in redazione


Conte va da Cucinelli, ma non era il candidato della sinistra per le regionali in Umbria?

Ricostruzione, Conte, sarà la priorità ed ex presidente Marini dà qualche spunto da semplice cittadina

“Desidero ripetere in questa Aula che la ricostruzione” nelle zone del terremoto “sara’ una questione prioritaria di questo governo”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in Aula a Montecitorio. “E’ un impegno che e’ stato e sara’ sempre molto serio. Il mio primo impegno pubblico in Italia sara’ proprio la visita in alcuni comuni colpiti dal sisma”, ha aggiunto.

Un nuovo modello di governance per la ricostruzione post sisma nelle aree del Centro Italia colpite nel 2016: a invocarlo è l’ ex presidente della Regione, Catiuscia Marini che, da “semplice cittadina”, è tornata sull’argomento prendendo spunto dalle dichiarazioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. L’ ha fatto attraverso il proprio profilo Facebook.

«Ho ascoltato le dichiarazioni del Presidente Conte. Ha ribadito l’impegno per la ricostruzione. Da Presidente di regione ho ascoltato questo da lui e da altri presidenti. Oggi da cittadina che ha vissuto fianco a fianco con tecnici amministratori cittadini per due lunghissimi anni e mezzo mi sento di offrire un piccolo spunto da umbra legata alla sua terra e alla sua gente.

Se non si vuole che questa dichiarazione sia di mero principio o retorica sarebbe opportuno:
– nominare i Presidenti di Regione Commissari per la ricostruzione ed i Sindaci dei Comuni colpiti Vice commissari; la ricostruzione è guidata da regole comuni per l’accesso ai contributi ma con diverse leggi regionali in materia edilizia ed urbanistica e con prg comunali (solo chi è sul territorio può guidare la ricostruzione)
– assegnare un contingente di personale proporzionato alle pratiche da esaminare e seguire (attualmente la dotazione è inferiore del 40% rispetto a precedenti sisma);
– dare una normativa speciale in materia di affidamento e appalti per le opere pubbliche e private della ricostruzione che permettano di accorciare i tempi e renderli congrui con le attese dei cittadini.

Solo così Signor Presidente si potrà provare a passare dalle parole ai fatti !!!! Buon lavoro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*