Consiglio Terni, votata la revoca di Federighi, ma è terremoto in giunta

Inquinamento acque Ast, disposti nuovi monitoraggi

Consiglio Terni, votata la revoca di Federighi, ma è terremoto in giunta E’ iniziata ieri mattina la prima delle sedute del consiglio comunale convocate per questa settimana per arrivare all’approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato e del Dup, oltre che per esaminare altri atti amministrativi.

In apertura di seduta, dopo la presentazione delle interrogazioni e delle proposte d’atto d’indirizzo da parte di vari gruppi, il consiglio ha votato a favore sulla revoca della convalida dell’elezione del consigliere Raffaello Federighi ex art. 10, co. 3 del DLgs. 31/1282012, n. 235 e poi sulla surroga del consigliere Raffaello Federighi e sulla convalida all’elezione a consigliere comunale di Valeria D’Acunzo. La revoca del consigliere Federighi ha avuto 25 voti a favore e 3 astensioni, mentre la convalida dell’elezione della consigliera D’Acunzo ha avuto 17 voti a favore e 11 astensioni.

A Terni si torna a parlare di una possible applicazione della legge Severino, ma questa volta dovrebbe riguardare la giunta. Il caso è quello di una denuncia presentata dall’assessore al bilancio Fabrizio Pacifici nei confronti della collega Sonia Bertocco per calunnia. L’assessore Dominici sostiene di essere stato calunniato dalla Bertocco agli occhi di un imprenditore ternano. L’assessore Sonia Bertocco dichiara di non sapere nulla di questa storia.

Euronews Live

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*