Cantamaggio, quattro piazze del centro storico di Terni per la festa della Rinascita

 
Chiama o scrivi in redazione


A Terni a novembre l'inflazione raddoppia ma è ancora bassa

Cantamaggio, quattro piazze del centro storico di Terni per la festa della Rinascita

Quattro le piazze (Europa, Tacito, della Repubblica e dei Bambini) che ospiteranno la grande festa della “Rinascita”, voluta dall’ente del Cantamaggio, che animerà il centro storico di Terni dal 25 al 27 settembre. Tutto pronto per una kermesse fatta di spettacoli, teatro, musica, sfilate, folklore e che vuole essere di buon auspicio, dopo il lockdown per l’emergenza sanitaria, per una ripartenza per la città e tutte le attività commerciali.

In piazza della Repubblica verrà allestito un palco per gli eventi live e ed esposto il carro allegorico denominato “La Rinascita”. Per non perdere la centenaria tradizione, i mastri artigiani maggiaioli, in un momento così difficile per tutti si sono uniti per la realizzazione di un carro allegorico come simbolo della tradizione e come auspicio di buona speranza per la città.

Spostandosi in piazza Europa anche qui sarà allestito un palco per gli eventi live ed allestito un carro allegorico per lo spuntino de maggiu. La piazza dei Bambini ospiterà un grande parco giochi all’aperto con l’animazione.

Infine piazza Tacito, per l’occasione, si trasformerà in un teatro che ospiterà spettacoli teatrali e anche di danza. All’interno del ricco cartellone dei tre giorni che vedranno il centro storico illuminarsi con la luce della rinascita anche la rassegna di poesie in dialetto e quella di canzoni maggiaiole. Spazio anche ad artisti del panorama nazionale e spettacoli itineranti per le vie della città.

“Stiamo lavorando – spiega il presidente dell’Ente Cantamaggio, Maurizio Castellani – in sinergia con vari enti della città, tra cui amministrazione comunale, Fondazione Carit, Camera di Commercio e Regione Umbria affinchè siano tre giorni di festa, speranza e rinascita per la città che sta pagando le conseguenze del lungo lockdown. Dobbiamo lavorare tutti insieme per cercare di rialzarsi e ricostruire un futuro per i nostri figli”.

La kermesse osserverà rigidamente tutte le misure precauzionali per contrastare e contenere il diffondersi del Covid-19.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*